Napoli, De Magistris: "Pd a contropresidio debito? Vedo altre sensibilità"

Share

Lo spiega il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, parlando del contro presidio organizzato da movimenti civici in programma sabato in piazza Trieste e Trento, mentre a piazza Municipio si svolgerà la manifestazione "contro il debito ingiusto" organizzata dall'amministrazione comunale. A seguire il sindaco vorrebbe incontrare anche i presidenti di Senato e Camera, oltre ai gruppi parlamentari. Il sindaco è stato abile a dividere i democratici, anche giocando le sue carte nella città metropolitana: l'aver assegnato le deleghe anche a esponenti del Pd ha aperto una fase di collaborazione per niente condivisa dalla segretaria regionale Tartaglione e dai vertici del partito.

"Nel Pd c'è chi vuole cambiare il modo di fare politica e vuole dialogare maggiormente prendendo atto che la politica del rancore non premia e chi, invece, come la Valente si mette a fare iniziative con Fratelli d'Italia e con Cantalamessa della Lega. Non c'è bisogno di una legge speciale per Napoli ma di una legge che tenga conto delle situazioni ingiuste che ci sono nella nostra città e non solo".

Oddo: "A Cagliari per dare il massimo e cercare i 3 punti"
Ha immense qualità ma deve migliorare", Balic :"E' in un momento positivo, sta facendo buone prestazioni. Sulle scelte . "Ho un paio di dubbi che riguardano l'assetto della squadra, gli uomini da scegliere".

"De Magistris - ha proseguito- è un'anomalia anche in questo: indossa la fascia tricolore ma invoca e promuove la protesta, come se ci fosse sempre qualcuno da incolpare, come se i suoi fallimenti fossero frutto di un complotto ordito da chissà quali forze oscure". Il presidente mi ha detto che sta lavorando per chiudere in queste ore l'accordo non ancora formalizzato. Uno striscione di sei metri per otto è stato posizionato tra il primo ed il secondo piano della sede comunale con un messaggio eloquente: "No al debito ingiusto, Napoli libera".

Share