Nuove scosse di terremoto in Italia, M 3.3 e 3.7

Share

Non si sono registrati danni significativi e, soprattutto, nessun ferito. Ma lo sciame sismico ha visto anche una trentina di scosse di minore intensità, tra lo 0,9 e l'1,9. A Muccia, invece, è crollato il campanile di una chiesa.

Ancora terremoti in Italia, scosse registrate in Toscana e al largo della Calabria. Lo riferisce il sindaco Mario Baroni. Ora sono in corso accertamenti, spiega il primo cittadino, per verificare se vi siano ulteriori danni sulle poche case rimaste agibili in paese: su 920 abitanti, 550 sono sistemati nelle Sae, 120-130 persone stanno in case agibili e il resto in sistemazione autonoma o da parenti. Questo aumento di sismicità è prevalentemente concentrato proprio nel settore più settentrionale del sistema di faglie attivato nel 2016, vicino ai comuni di Muccia, Pieve Torina, Pievebovigliana, sempre provincia di Macerata. Oltre dieci le repliche finora, tra cui due di magnitudo 3.5 alle 5.46 e alle 6.03.

Autonomia: Zaia pronto a riprendere la trattativa con nuovo Governo
Il governatore del Veneto Luca Zaia ha convocato ieri i parlamentari eletti in Veneto a Palazzo Grandi Stazioni a Venezia per esortarli ad accelerare sul tema dell'autonomia .

Le scosse delle ultime ore fanno piovere calcinacci nuovi su quelli vecchi, bloccano timidi tentativi, qua gli scavi per una scuola nuova, là le misure per un'altra messa in sicurezza. L'epicentro localizzato non lontano da Camerino, nel comune di Muccia. Dopo l'allarme lanciato prima del terremoto de L'Aquila e questi ulteriori avvertimenti, c'è chi si chiede perché l'Italia non finanzi quindi la ricerca di Giampaolo Giuliani sul radon. "Normale che una sequenza che ha mobilitato un volume così grande duri a lungo - ha detto il presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni -". Il terremoto è stato avvertito nettamente dalle popolazioni che abitano l'area e anche dai tanti turisti che quotidianamente affollano una delle zone più belle della Grecia e dell'intero Mediterraneo.

Tali eventi rientrano nella sequenza sismica iniziata il 24 agosto 2016 con l'evento di magnitudo Mw 6.0, avvenuto nei pressi di Amatrice e Accumoli (RI) e culminato con l'evento sismico del 30 ottobre 2016 di magnitudo Mw 6.5.

Share