Raid in Siria, Trump pronto a nuove sanzioni contro la Russia

Share

Il presidente francese ha rivelato anche di aver convinto il presidente Usa, Donald Trump, a restare a lungo in Siria: "Dieci giorni fa - ha detto Macron nell'intervista in diretta a BFM TV - il presidente Trump ha detto che gli Stati Uniti intendevano disimpegnarsi dalla Siria".

Una risposta che é l'esatto opposto di quanto dichiarato da Macron e non lascia spazio a interpretazioni di alcun tipo. Trump invece ha rilanciato, dichiarandosi di aspettarsi che gli alleati degli Usa "si assumano maggiori responsabilità per mettere in sicurezza la regione".

Un alto funzionario militare russo ha detto sabato che le difese aeree di Siria, che consistono principalmente in sistemi realizzati ai tempi dell'Unione Sovietica, hanno intercettato 71 dei 105 missili americani, britannici e francesi: "Ieri abbiamo assistito all'aggressione americana e siamo stati in grado di respingerlo con missili sovietici degli anni '70", ha affermato il parlamentare russo Dmitry Sablin citando Assad, versione questa che era già stata smentita dal Pentagono, per il quale nessun loro razzo è stato intercettato.

Gli Stati Uniti, ha aggiunto, "sono determinati ad annientare l'Isis e a creare le condizioni per impedire un suo ritorno". "Noi - ha spiegato - l'abbiamo convinto che era necessario rimanere a lungo". Con un affondo anche sul fronte delle indagini condotte dal procuratore speciale Robert Mueller, quando ha parlato di ostruzione della giustizia da parte di Trump: "Certamente c'è qualche prova", ha affermato.

Di Francesco: "Champions? Ora è la finale il nostro obiettivo"
" Vale doppio perché in palio c'è un posto in Champions, di Liverpool parleremo più avanti". " Schick? Giochera' lui o Under ". La Lazio ha un giocatore davanti bravissimo ad attaccare la profondità e grande fisicità e questo è importantissimo.

Un intervento che "ha la piena legittimità internazionale", ha assicurato Macron, ricordando che "una risoluzione del settembre 2013 prevede l'uso della forza se non è rispettato il divieto di usare armi chimiche". "E l'abbiamo anche convinto che bisognava limitare gli attacchi con armi chimiche, mentre c'era un'escalation tramite una serie di tweet che non vi saranno sfuggiti...".

Nelle stesse ore è tornato a parlare l'ex numero uno dell'Fbi, James Comey, per la prima volta in tv da quando e' stato licenziato dal tycoon, nel maggio del 2017.Donald Trump è "moralmente inadeguato per fare il presidente degli Stati Uniti" e costituisce "un pericolo" per il Paese perchè non ne incarna i valori fondanti e perchè è ricattabile da parte della Russia, ha dichiarato Comey in una attesissima intervista alla Abc rilasciata per promuovere il suo libro di memorie.

E oggi, a meno di 48 ore dall'attacco missilistico congiunto Usa, Gran Bretagna e Francia, Putin avverte Usa, Gran Bretagna e Francia, gli alleati che hanno portato a termine il raid: "Se ci saranno altri interventi militari, sarà il caos nelle relazioni internazionali".

Sull'impegno militare americano in Siria, però, Trump smentisce subito le dichiarazioni Macron. "E non può essere presidente degli Stati Uniti qualcuno che non riflette i nostri valori, quelli in cui credono repubblicani e democratici".

Share