Salvini a Calenda, mai con il Pd

Share

Matteo Salvini continua a mandare a Di Maio il solito messaggio: non tradisco Berlusconi.

-Nota della Lega Umbria- "Se oggi in via Madonna del Moro sorge la seconda moschea più grande di Italia, con tutte le problematiche che ne derivano - spiegano il candidato a sindaco Lega, Luca Carizia, il deputato Riccardo Augusto Marchetti e il consigliere regionale Valerio Mancini - la responsabilità è solo del Pd che ha svenduto la sicurezza cittadina per un mero bacino di voti". A Calenda dico, mamma mia!

"Sono sieropositiva da molti anni", la confessione di Conchita Wurst
I trattamenti ricevuti pare abbiano soppresso il virus al punto da non essere più trasmissibile , e che i suoi valori sono sotto il limite della rivelabilità.

Questa mattina il protagonista assoluto della cronaca politica è Carlo Calenda, neo tesserato nel PD e Ministro dello Sviluppo Economico propone una soluzione per uscire dallo stallo: un governo di tutti. "Un governo con chi ha approvato la Fornero o vuole gli immigrati che cosa potrebbe fare?". Noi siamo leali e vogliamo rispettare gli impegni presi ma nel nome dell'interesse degli italiani. Con ordine, partiamo dall'accordo (sempre più sfumato) col Movimento 5 Stelle: "Quello che Di Maio giudica un danno, il centrodestra unito, è quello che gli elettori hanno premiato col voto il 4 marzo: chiedo al MoVimento 5 stelle di avere rispetto per gli elettori", rispondendo così alle stilettate lanciate ieri dal leader M5s durante il Vinitaly (qui il resoconto di giornata, ndr). "Come io dico che non esistono partiti pericolosi o elettori pericolosi chiedo che tutti gli altri facciano lo stesso", ha aggiunto. Spero che gli altri la smettano di litigare. Poi ha parlato delle imminenti Regionali in Molise: "Ogni voto conta: noi pensiamo che da queste regionali possa venire un segnale nazionale di chiarezza e di cambiamento". "Pensava di avere già la vittoria in tasca qui in Molise e invece è testa a testa". Non ci stupiremmo se il Pd ci chiedesse un'alleanza di governo ma i cittadini stiano pure tranquilli, che non accetteremmo mai tale proposta: "la coerenza, la credibilità sono valori imprescindibili per la Lega".

Share