Seguire la scia - Napoli Chievo

Share

"Adesso svaria molto, lavora ancora tanto da seconda punta; credo che però il suo futuro potrà essere da prima punta".

Napoli e Chievo che vengono dal pareggio nella partita precedente, si affronteranno domenica 8 aprile alle ore 15.00 al San Paolo. In cabina di regia del Napoli ci sarà Diawara al posto dello squalificato Jorginho, mentre in difesa chance per Chiriches al fianco di Koulibaly per sostituire Albiol che sconterà un turno di squalifica per somma di ammonizione.

La gara tra Napoli e Chievo sarà trasmessa sia sulla piattaforma satellitare Sky, sul canale Sky Calcio 1, che su Mediaset Premium via digitale terrestre su Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD. La partita sarà visibile anche in streaming attraverso SkyGo per gli abbonati Sky, e su Premium Play per gli abbonati Premium.

Come già detto, sarà un confronto fra i più difficili della stagione, da affrontare al top: "Il Napoli ha la sua identità e la conferma tutte le partite, non cambia il suo modo di interpretarle e questa è la loro forza". Pochi dubbi in questo caso, quindi, per i fantallenatori. Probabile formazione (4-4-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Tomovic, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Hetemaj, Giaccherini; Stepinski, Inglese.

Il Signore degli Anelli, la serie: Peter Jackson potrebbe essere coinvolto!
Tolkien ha concluso il più grande contratto del dorato mondo di Hollywood del 2017. Picture, Toby Emmerich, sono stati coinvolti direttamente nelle negoziazioni.

Di seguito le probabili formazioni: Reina; Hysai, Chiriches, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Giaccherini, altro ex della sfida, è favorito su Valter Birsa sulla trequarti, e arriva dal gol realizzato mercoledì nella partita di recupero; ancora una volta poi Maran dovrebbe dare fiducia al giovane Stepinski, che è in crescita e che dunque dovrebbe affiancare Inglese, il cui cartellino è di proprietà del Napoli, nel tandem offensivo che può eventualmente contare anche sull'esperienza di Pellissier e Meggiorini oltre che su Pucciarelli, che Sarri ben conosce.

La gara d'andata allo Stadio Bentegodi è terminata 0-0.

Come si ferma questo Napoli? Segnò il primo gol in assoluto dell'Italia, quello del vantaggio nel match inaugurale contro il Belgio a Lione vinto poi 2-0 (rete del raddoppio messa a segno da Pellè).

Share