Serie A, Atalanta-Inter 0-0: pari deludente a Bergamo

Share

L'Atalanta arriva a questa partita dopo il pareggio in esterna in casa della SPAL nella giornata precedente di campionato. Luciano Spalletti, costretto a rinunciare a Marcelo Brozović (squalificato), Antonio Candreva (non al meglio e in panchina per tutti i 90′) e Matías Vecino (infortunato), si è inventato un 3-4-2-1 che non ha affatto funzionato, soprattutto nel primo tempo dove i suoi sono stati mandati in crisi dall'Atalanta, sprecona in avvio con Alejandro Gómez e vicina al vantaggio in tre circostanze con Musa Barrow, sorpresa di Gian Piero Gasperini e all'esordio da titolare. Sul contropiede da quest'azione prima vera grossa palla gol pure per l'Inter, con gran palla d'esterno di Rafinha per Perišić sul centro-sinistra, mancino del croato potente solo troppo centrale e Berisha alza sopra la traversa.

Dopo il 3-0 rifilato al Verona, l'attacco si è inceppato: zero gol contro Milan (0-0), Torino (1-0) e Atalanta appunto.

Handanovic 6,5: il più lucido di tutti. Bisogna vincere per rientrare subito fra le prime quattro. Si tratta di un'opzione pienamente legale che permette di vedere l'evento prescelto gratis e con immagini di discreta qualità. Nel primo tempo non ci siamo riusciti granché perché siamo stati sporchi nella palla recuperata, non siamo riusciti a fare passaggi che potessero creare aperture per le ripartenze. "L'Inter è una squadra che va anche considerata perché magari la travolgi all'inizio ma poi quando le lasci lo spazio ti fa male".

Bene il giovane Barrow, autore di un buon primo tempo (sostituito all'intervallo con un Cornelius impalpabile) durante il quale è andato tre volte vicino al gol.

Calabria, Oliverio rimpasta la Giunta. "Azzero anche la dirigenza"
Questa prima inversione di tendenza non può essere ritenuta, però, ancora soddisfacente. Siamo impegnati a fare ancora di più e meglio.

L'Inter è annichilita, tramortita, incapace di ripartire, anche di uscire dalla propria area. Va valutato di volta in volta. È solo però il culmine di una grande gara del centrocampista dell'Atalanta, che ci mette tanta grinta e intensità.

Una battuta anche sulla sua ex squadra la Roma protagonista di un'impresa super in Champions.

Nella ripresa l'Inter è cresciuta e nel finale ha anche rischiato di portarsi a casa il bottino pieno. In totale, tra Atalanta e Inter sono 113 scontri. Ripresa che si apre con un'occasione Atalanta per Masiello al 52': sugli sviluppi di un corner, il difensore nerazzurro colpisce col destro in diagonale, una deviazione rischia di beffare Handanovic.

Share