Trovano topo nella busta dell'insalata Il prodotto confezionato a Bergamo

Share

Marito e moglie hanno contattato il medico di base e l'Asl che ha fatto scattare i controlli per l'azienda del Bergamasco che ha prodotto e sigillato la busta. Successivamente la coppia ha deciso di mangiare l'insalata che era rimasta all'interno della busta comprata al supermercato, ma a suo interno vi era una spiacevole sorpresa.

È la mattinata di ieri quando i coniugi, che vivono nel ponente genovese e hanno comprato la busta d'insalata in un supermercato della stessa zona, si rivolgono agli uffici dell'Ispettorato di Igiene dell'Asl, alla Fiumara. Nel frattempo il topo è stato mandato immediatamente in un laboratorio Arpal per essere analizzato, qui si spera di scoprire la provenienza e la pericolosità di questo roditore. Ora il loro caso è seguito dalla Asl competente, che sta facendo accertamenti sul contenuto della busta e che ha sottoposto la coppia, per precauzione, a una profilassi di antibiotici.

Droga in auto ea casa: arrestato un giovane
Contestualmente, veniva sequestrato anche il denaro contante pari a circa novecento euro ritenuto provento dell'illecita attività di spaccio .

La busta è stata prodotta e sigillata da un'azienda nel Bergamasco. "Abbiamo ricevuto le due persone, ci hanno portato la busta dell'insalata con il topo ritrovato all'interno". A raccontare questa vicenda sono stati i coniugi interessati le quali si sono dichiarati letteralmente sconvolti e adesso cercano di capire come Effettivamente questo dopo sia finita dentro la busta dell'insalata. Il lotto di quell'insalata, che tra l'altro scadeva ieri, era esaurito. L'episodio è raccontato dal Secolo XIX. "Abbiamo così attivato le procedure del caso", ha spiegato a IlSecoloXIX, Paolo Cavagnaro, direttore sanitario della Asl 3.

Quanto alle vittime dello sventurato caso, i due coniugi spiegano di aver comprato l'insalata nei giorni scorsi e di averne consumata una parte senza essersi accorti subito della presenza del topo.

Share