WhatsApp, vietato agli under 16 a causa del nuovo regolamento europeo

Share

In arrivo l'ennesimo aggiornamento per Whatsapp per sistema operativo Android, si tratta della versione 2.18.123 e tra le novità più interessanti che spiccano sicuramente la possibilità di poter salvare anche i messaggi vocali, una novità che forse ci ha messo anche troppo tempo per arrivare visto che l'utilizzo dei messaggi audio sul famoso messenger è in costante aumento da parte degli utenti, soprattutto da coloro che si scocciano di scrivere, quindi nell'imminente futuro sarà possibile anche salvarli.

Whatsapp vietato ai minori di 16 anni. La decisione rientra in un aggiornamento dei suoi Termini di Servizio comunicato con un post sul suo blog e fa parte dei provvedimenti presi in vista del nuovo Regolamento europeo sulla privacy (Gdpr) che sarà pienamente effettivo dal 25 maggio.

Sono previste inoltre regole specifiche per proteggere i giovani i cui dati personali vengono elaborati al fine di fornire loro servizi online.

Nduccio aprirà il concerto del Primo Maggio di Pescara
Negli anni il concerto del Primo Maggio di Taranto è arrivato a raggiungere la stessa fama e importanza di quello di Roma .

Di recente anche Facebook ha innalzato l'età minima per condividere informazioni sul social network da 13 a 15 anni in Europa, con la richiesta di un'autorizzazione dei genitori. Le nuove restrizioni sono circoscritte all'Europa, fuori da essa la soglia è ancora 13 anni.

Una volta registrato un messaggio vocale lungo, sfruttando la funzione senza mani che vi abbiamo illustrato nella guida aggiornata su come registrare un messaggio vocale WhatsApp, si può uscire dall'applicazione effettuando una pressione sul tasto Home oppure sul task Manager per passare ad un altra app in background nel mentre della registrazione stessa.

Non è chiaro come WhatsApp, che ha 1 miliardo e mezzo di utenti in tutto il mondo, intenda far valere questo limite, se per 'autocertificazione', o incrociando a monte - come non ha mai fatto finora - i dati con Facebook e Instagram.

Share