Benzina, vola il prezzo alla pompa: ai massimi dal luglio del 2015

Share

Il carburante è tornato a sfondare il muro dell'1.6 euro al litro, ai massimi dal luglio del 2015. Per Eni si tratta dell'ottavo rialzo in questa primavera, per un totale di otto centesimi al litro sia sulla verde che sul diesel. Benzina servito a 1,725 euro/litro (+1, pompe bianche 1,629), diesel a 1,600 euro/litro (invariato, pompe bianche 1,504).

Nel dettaglio, in base all'elaborazione di 'Quotidiano Energia' dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,615 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,615 a 1,629 euro/litro (no-logo a 1,592). Per il "servito", per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,739 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,716 a 1,801 euro/litro (no-logo a 1,632), mentre per il diesel la media si attesta su 1,614 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,599 a 1,673 euro/litro (no-logo a 1,507). Il Gpl, infine, va da 0,631 a 0,657 euro. Per quanto riguarda i movimenti specifici registrati oggi da Quotidiano Energia, ad aumentare i prezzi raccomandati di benzina e diesel sono IP, Italiana Petroli e Q8 (+1 cent su entrambi i carburanti), mentre Tamoil è salita nuovamente di 1 centesimo sul diesel.

Però a rischiare il collasso economico non sono solo gli automobilisti: secondo la Coldiretti, questo rincaro avrà un effetto valanga su tutte le spese: "In un Paese come l'Italia - si legge in un comunicato stampa della Coldiretti - dove l'85% dei trasporti avviene su gomma, l'aumento dei prezzi dei carburanti avrà un effetto valanga sulla spesa, considerando l'aumento dei costi di trasporti da sommare a quelli di produzione, trasformazione e conservazione".

Gaza, il ciclista che pedala contro la guerra in Israele
Parole che non hanno convinto il Sud Africa e la Turchia: entrambi hanno richiamato i loro ambasciatori in Israele . L'uomo - ha proseguito - è stato identificato in Nasser Aourab (51 anni). "Leggi i 10 comandamenti".

Particolarmente a cuore della Coldiretti è il settore alimentare, dal momento che le stime vedono quasi 2.000 chilometri di percorso da affrontare prima che un pasto giunga in tavola.

Allarmato anche il Codacons. "Rincari anche per la benzina, che aumenta alla pompa del +2,8% al punto che per un pieno di carburante si spendono oggi 2,3 euro in più rispetto al mese scorso" spiega l'associazione dei consumatori.

Share