Cannes, attesa per Lars von Trier

Share

La gente, alla proiezione per il pubblico e a quella per la stampa, dopo un po' ha cominciato ad abbandonare la sala: ma più che lo shock, poté lo sfinimento (il film dura oltre due ore e mezza).

Il cineasta danese non è nuovo a questo tipo di critiche e ne ha mai fatto un vanto personale. Pare, infatti, che alcuni spettatori abbiano abbandonato il proprio posto in sala e si siano dichiarati disgustati e disturbati. Il suo film fuori concorso, "The House That Jack Built", è stato presentato in seconda serata e con l'esplicita menzione "scene violente" sui biglietti di ingresso. Ecco l'uomo in tutta la sua bruttezza, sembra dire Von Trier, irridendo come sempre a ogni aspirazione umana alla giustizia o alla bellezza, paragonate a desideri infantili.

Oppeano, incendio nel colorificio: allerta per la densa colonna di fumo VIDEO
E' l'invito arrivato dall'assessore regionale Giampaolo Bottacin dopo lo scoppio di un incendio al colorificio Feroni di Oppeano . Le fiamme si sono diffuse, a partire dalle 14 di ieri, dal magazzino, investendo una grossa porzione del capannone.

Stati Uniti, 1970. Jack è un ingegnere psicopatico con tendenze ossessivo-compulsive.

Protagonisti del thriller e delle nuove, estreme immagini del trailer finale, Matt Dillon, Uma Thurman, Bruno Ganz, Riley Keogh, Jeremy Davies e Ed Speelers. Dopo aver ammazzato una donna che gli aveva chiesto soccorso per strada, si convince di dover continuare ad uccidere per raggiungere la perfezione. Inizia così una partita a scacchi contro la polizia, lunga dodici anni, condotta dal più astuto e spietato omicida seriale.

Share