Carlo Alvino: "Trovato l'accordo economico tra Ancelotti e De Laurentiis"

Share

"Ma siamo arrivati secondi anche con Mazzarri" è stata una delle frasi recenti che ha fatto sobbalzare dalle sedie i tifosi azzurri.

Bologna, le parole di Donadoni nel post partita
Il Chievo inizia a difendersi bene, riuscendo a disinnescare qualsiasi manovra offensiva casalinga. Dal dischetto Verdi batte Sorrentino con una conclusione sotto la traversa.

"La scintilla tra De Laurentiis e Ancelotti nasce ad agosto a Monaco durante una cena privata tra i due". Al termine del campionato le strade che uniscono l'attuale tecnico Maurizio Sarri e il club azzurro potrebbero dividersi e a prendere il suo posto in panchina potrebbe essere l'ex allenatore di Milan, Chelsea, Real Madrid, PSG e Bayern. Nell'incontro con De Laurentiis chiederà garanzie al fine di poter colmare il gap che lo separa dalla Juventus con la conferma dei giocatori più rappresentativi e l'allargamento della rosa, sotto l'aspetto quantitativo e qualitativo. Per Ancelotti, il Napoli è una sfida interessante. Giovedì si svolgerà il faccia a faccia con la società che dovrà dissipare ogni dubbio sulla permanenza o meno del tecnico toscano, ma le parti sono già annunciate molto distanti. Una possibile via d'uscita è rappresentata dalla clausola rescissoria sul contratto che ha validità fino al 31 maggio: se un club si facesse avanti versando gli 8 milioni il tecnico andrebbe via e De Laurentiis non vuole farsi trovare impreparato. Sottolineando come gia' da un mese Ancelotti avrebbe "abbracciato il progetto Napoli per una simpatia e per il progetto in se'".

Share