Cesena-Parma 2-1, Moncini spegne i sogni promozione dei ducali

Share

Gol vittoria arrivati da giocatori subentrati? Pubblicando nei commenti la conversazione privata tra lui e Castori appunto, che lo invita, senza tanti giri di parole, ad andare a quel paese: "Vai a fare in c.o tu e tutto il Parma". Uomo in meno che non penalizza i bianconeri che ancora con Moncini al sesto minuto di recupero trovano la rete della vittoria.

78 Empoli *, 68 Frosinone, 67 Palermo, 66 Parma e Venezia, 64 Bari, 62 Cittadella, 59 Perugia, 54 Foggia, 53 Spezia, 51 Carpi e Salernitana, 47 Brescia e Pescara, 46 Cesena, 44 Cremonese *, 43 Novara, 42 Avellino e Ascoli, 41 Virtus Entella, 37 Ternana e Pro Vercelli. Fondamentale è stato il passo delle ultime 4 giornate in perfetta media inglese (vittoria in casa e pareggio fuori).

Analizzando le statistiche dell'incontro si può evidenziare un certo equilibrio tra le due squadre nell'arco dei novanta minuti: nonostante il possesso palla favorevole al Parma con il 57%, il Cesena è stato superiore ai rivali per passaggi, 405 a 383, contrasti, 19 a 10, e cross fatti, 18 a 10. Con la sconfitta odierna, il Parma resta quarto in classifica, raggiunto dal Venezia, e per conquistare la promozione diretta deve sperare nei passi falsi di Frosinone ed eventualmente del Palermo.

Inizia il festival di Cannes
Tra il regista e Paulo Branco, uno dei produttori, è attualmente in corso una battaglia legale sui diritti della pellicola. Ovviamente Cannes , che di consueto sta dalla parte del regista, si augura di poter accogliere la pellicola.

Ma l'inferiorità numerica non impedisce ai padroni di casa di buttarsi in avanti alla ricerca del vantaggio con la combinazione Dalmonte-Moncini che manda in estasi i tifosi romagnoli e fissa il risultato finale sul 2-1.

Se la gara di domenica entrerà nella storia di questo campionato per il Cesena, allo stesso modo, ma per il motivo contrario, lo potrebbe diventare per il Parma qualora non riuscisse a riagguantare il 2° posto ora in tasca al Frosinone.

Share