Giro: sul Gran Sasso trionfa Yates

Share

Il britannico Simon Yates in maglia rosa ha vinto per distacco la 9/a tappa del 101/o Giro d'Italia di ciclismo, da Pesco Sannita (Benevento) al Gran Sasso (L'Aquila), località Campo Imperatore, lunga 225 chilometri. Stavolta Yates si prende tutta la gloria sprintando davanti al francese Pinot (al secondo podio consecutivo dopo il terzo posto di Montevergine) e a Chaves.

"L'altro britannico Chris Froome e Fabio Aru pagano dazio, rispettivamente con un 1'7" e 1'14" di ritardo. Si attende di vedere in azione la coppia Mitchelton Yates e Chaves, si attendono i nostri Pozzovivo, Aru e Formolo, si attende di capire le reali condizioni di Froome, caduto verso Montevergine di Mercogliano dove si è imposta la maglia bianca Carapaz.

"A meno tre chilometri dall'arrivo l'ex corridore della Palazzago ha perso le ruote dei migliori, subendo un ritardo di circa 1'12", mentre poco più avanti anche la maglia gialla 2017 ha dovuto lasciare il gruppo della maglia rosa, perdendo costantemente negli ultimi due chilometri della tappa nonostante l'aiuto dei compagni di squadra.

Mamma di cinque figli muore mentre spazzola il gatto
Poi, quando le condizioni della donna sono peggiorati, le ha fatto un'iniezione di antiallergica, purtroppo insufficiente. La magistratura ha disposto accertamenti attraverso il medico legale.

Simon Yates ha consolidato la propria posizione di leader andando a vincere con una gran prova di forza la nona tappa del Giro d'Italia. Scattano anche Miguel Angel Lopez (Astana) e Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), ma nessuno riesce a fare la differenza. Una curiosità: a 100 metri dal gpm di Roccaraso, Masnada ha un salto di catena ma taglia per primo il traguardo spinto dal compagno Ballerini. Tra i favoriti ha invece retto bene Tom Dumoulin che non è specialista della salita ma ha perso solo una manciata di secondi dal vincitore.

Ora il Giro si fermerà per il giorno di riposo prima di ripartire martedì 15 maggio da Penne, ma gli occhi saranno puntati sul Monte Zoncolan, dove il gruppo giungerà sabato 19 maggio. Terzo arrivo in salita con Yates che si dimostra ancora il più forte.

Share