Incidente Tesla Model S: lievi ferite per il guidatore

Share

"Speriamo che il centro venga inaugurato e cominci a lavorare da noi in Islanda prima che la Tesla Model 3 sia lanciata sul mercato", ha aggiunto Olafsson. Il camion dei pompieri fermo al semaforo rosso. Lesioni più gravi sono state evitate dagli airbag che hanno funzionato perfettamente.

Il guidatore della vettura, risultato negativo al test sull'assunzione di droga e alcol, ha riportato la rottura di una caviglia, mentre l'autista del mezzo dei vigili del fuoco non è rimasto ferito.

La polizia americana ha fatto sapere di non avere la certezza che la modalità di guida semi-autonoma fosse inserita al momento dell'incidente.

Roma, 25enne ucciso a fucilate: preso il killer, è il suocero
A dare l'allarme, intorno alle 23 circa di venerdì notte, una telefonata che ha allertato i Carabinieri . Arrivati sul posto i Carabinieri hanno subito visto la ferita d'arma da fuoco al collo.

L'Islanda ha intenzione di puntare ulteriormente sulle vetture elettriche, e per questo guarda con interesse a Tesla, una compagnia leader nel settore ma che negli ultimi tempi sta affrontando non poche difficoltà dal punto di vista economico.

Il sistema autopilota di Tesla utilizza telecamere, radar e computer per mantenere la velocità, cambiare corsia e fermare automaticamente il veicolo. La società di Elon Musk raccomanda comunque a chi guida attivando questa modalità di tenere sempre gli occhi sulla strada.

La Tesla non è nuova a incidenti del genere: lo scorso marzo, una Model X con pilota semi-automatico inserito fu coinvolta in un incidente mortale in California. Waymo, divisione automotive di Google, ha confermato che Matthew Schwall è entrato a far parte dell'azienda. Inoltre, gli agenti stanno accertando se era stata attivata la funzione autopilota e hanno dichiarato di essere già in contatto con la National Transportation Safety Board.

Share