Joao Pedro - Lucioni, due pesi e due misure

Share

La decisione è stata presa nel pomeriggio odierno dal Tribunale Nazionale Antidoping dopo essere stato trovato positivo nello scorso marzo all'idrolorotiazide, un diuretico vietato dal regolamento e preso prima delle sfide contro Sassuolo e Chievo. Oggi per Joao Pedro inizia una partita molto più difficile.

Amareggiato il brasiliano: "Sono stati momenti difficili - riporta RMC Sport - perché noi eravamo sicuri di non aver fatto niente". Scongiurati, dunque, i quattro anni di squalifica richiesti dalla Procura Federale (qui le parole di Giulini dopo la sentenza).

Domani secondo turno dei playoff
La risposta della Casertana , invece, non si fa attendere, e arriva tramite l'1-1 di Finizio , che impatta la rete iniziale. A disposizione: Cardelli, Gragnaniello, Rainone, Cigliano, De Marco, Rajcic, De Vena, Minale, Padovan, Tripicchio.

Sulla vicenda si è espresso anche il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, intervenuto a RMC Sport: "Il giocatore ha commesso una leggerezza, credo sia accettabile che il tribunale gli abbia dato sei mesi, aspetteremo fino a metà settembre, purtroppo non lo avremo a disposizione domenica dove ci giochiamo tutto". Per me, invece, giustamente si farà sei mesi di squalifica e non incapperà più in un comportamento leggero. Hanno creduto alla mia buona fede e questa per me è una vittoria. Penso debba essere un messaggio arrivato grazie a uno dei giocatori più importanti della nostra rosa. "Sarà un grande testimonial in questo senso per tutti".

Share