Juventus, Nedved / "Siamo degli animali. Le polemiche ci hanno portato allo Scudetto"

Share

Juventus, Nedved: il vicepresidente bianconero parla del settimo Scudetto consecutivo e delle polemiche che hanno portato la squadra a reagire e a trovare la voglia di vincere ancora.

"Sarri e il Napoli? Però complimenti alla Juventus per aver resistito in Europa ed essere arrivata a vincere il campionato".

"Le polemiche degli altri, che ci volevano minare, ci hanno dato la carica come ha detto Chiellini ieri".

Nel 2020 i primi taxi volanti
I primi test delle auto volanti sono gia' stati effettuati a Dallas , Los Angeles e Dubai . Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Lo dice Pavel Nedved, vicepresidente Juventus, oggi (14 maggio 2018) a Tutti convocati condotta da Carlo Genta e Pierluigi Pardo su Radio 24. "Per noi che stiamo intorno alla squadra è stato difficile dare la carica per il campionato". Siamo arrivati insieme nel 2001, lui è una leggenda del calcio italiano. "Se dovesse mollare sarà brutto per tutti gli amanti di questo magnifico sport". Il futuro di Massimiliano Allegri? "Confermo che resterà, ora però ci dobbiamo godere questi giorni". Certamente, loro sono i protagonisti, Allegri con i giocatori.

"È stato difficilissimo quest'anno perché le motivazioni dei giocatori erano soprattutto in Champions League e si è visto dalle prestazioni che hanno fatto". Noi però lavoriamo giorno dopo giorno per arrivare a questi risultati, la Juventus è una leggenda, una cosa quasi disumana. Quest'anno vincere lo scudetto non è stato affatto facile. Per gli azzurri, si è rivelato un boomerang concentrarsi esclusivamente sulla Serie A, al contrario dei bianconeri che hanno lottato fino in fondo su tutti gli obiettivi per Pavel Nedved: "Forse il Napoli si è concentrato troppo sul campionato, noi non abbiamo snobbato nemmeno la Coppa Italia. Allo STadium si sentiva che non c'era la giusta carica dopo sei Scudetti e poi passando il tempo grazie al duello con il Napoli è cresciuta la nostra voglia di dimostrare che eravamo i più forti". L'ex calciatore ceco incarnalo stile Juventus, dimostrando ad ogni sua uscita di non essere mai banale e in grado di mettere d'accordo tutti i tifosi.

Share