La "lattuga killer" causa la prima vittima

Share

Dopo gli oltre 120 casi segnalati negli Stati Uniti dai Centri Usa per il controllo e la prevenzione delle malattie, si registra un primo decesso, avvenuto in California. Si paventa una vera e propria epidemia che, stando agli ultimi dati, conta ormai circa 120 casi segnalati in 25 diversi stati.

Il particolare ceppo del batterio che sta terrorizzando gli Stati Uniti, secondo gli esperti consultati da New Scientist, è particolarmente aggressivo e provoca diarrea, vomito e crampi allo stomaco, fino all'insufficienza renale.

Argentina, Higuain e Dybala sicuri del Mondiale. In dubbio Icardi e Biglia
A questo punto, insomma, non resta che attendere la lista ufficiale. Sono giorni decisivi per Paulo Dybala e Gonzalo Higuain .

La scorsa settimana è stato reso noto che in una fattoria della zona è stato individuato un focolaio di infezioni rilevato in una prigione dell'Alaska, dove 8 detenuti si sono ammalati dopo aver mangiato lattuga romana. Il responsabile è la lattuga romana coltivata a Yuma, in Arizona, regione che produce il 90% della lattuga invernale della nazione, e che ha in gran parte smesso di coltivare il raccolto invernale. Ma non è chiaro da dove abbia avuto origine il resto dell'epidemia. Il funzionario assicura che il dipartimento dell'Agricoltura dell'Arizona ha confermato che la regione di Yuma ha comunque bloccato momentaneamente la produzione e la distribuzione di lattuga. Ma avverte: "A causa della durata della conservazione, di 21 giorni, non possiamo essere certi che i prodotti provenienti da questa area non siano più in circolazione".

Share