La Lazio va in Champions se: ecco tutti gli scenari possibili

Share

La Roma (73) è lontana ma la Lazio (71) è abbordabile specie in vista dello scontro diretto dell'ultima giornata allo stadio Olimpico.

Spalletti aveva avvertito chi sognava una goleada per mettere a posto anche la differenza reti nei confronti della Lazio. Sono otto i rigori fischiati da Abisso in questo campionato, solo Claudio Gavillucci ne conta di più (10).

I GOL - 25′ pt: punizione dal limite di Politano, che con il sinistro calcia sotto la barriera e batte Handanovic.

Nella ripresa l'Inter prova a trovare il pareggio ma il Sassuolo si difende bene e trova il raddoppio a metà secondo tempo con una bellissima conclusione di Berardi.

Alessandro Sallusti: "Matteo Renzi mi disse: ti spacco le gambe, basta***"
Ma nel mirino del direttore ci finisce anche Salvini stesso. "Stiamo su Scherzi a parte?", prova a chiedergli. Ma continua a non capire e prova a placare l'ira di Renzi.

Matteo, cosa sarebbe successo, in testa e in coda, se il Sassuolo l'avesse ceduta al Napoli?

Spalletti, quindi, decide di passare al 3-4-2-1 e l'Inter si fa maggiormente aggressiva. La défaillance di Icardi non basta a spiegare i punti persi per strada, i passi falsi di una squadra che deve crescere, alla quale mancano ancora testa, magia e creatività per tornare veramente grande. Anche Vecino ha scontato la squalifica ed è in ballottaggio con Borja Valero.

Francesco MAGNANELLI (Sassuolo): la bandiera neroverde, in fase di ripiego, le prende praticamente tutte. Classe operaia al potere. Per adesso voglio finire bene la stagione, sia perché giochiamo contro due grandi squadre come Inter e Roma (io sono tifoso giallorosso...) sia perché sono a quota 9 gol e potrei raggiungere per la prima volta la doppia cifra.

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Lemos, Acerbi, Dell'Orco; Adjapong, Missiroli, Sensi, Duncan, Rogerio; Berardi, Politano. In attacco sarà riconfermato il duo molto mobile e pericoloso formato da Berardi e Politano.

Share