Poste Italiane festeggia trimestrale con nuovo record in borsa

Share

Poste ha infatti archiviato il primo trimestre con ricavi a 2,9 miliardi (+1,8%) e un utile netto a 485 milioni di euro, in aumento del 38% nel confronto con l'analogo periodo del 2017 e molto al di sopra delle previsioni degli analisti, che attendevano stando alle stime del consenso un risultato di 408 milioni.

Una divergenza rispetto all'indice di riferimento che mostra certamente come il mercato abbia apprezzato i risultati trimestrali del gruppo, che ha già cominciato a beneficiare dei primi effetti positivi del piano strategico quinquennale presentato lo scorso febbraio. La raccolta netta è stata pari a 4,4 miliardi di euro e le masse gestite sono così arrivate a 514 miliardi.

Supporto a formazioni jihadiste, arresti in Italia
Le accuse sono di associazione con finalità di terrorismo, finanziamento del terrorismo e intermediazione finanziaria abusiva. E' in corso una vasta operazione antiterrorismo coordinata dalla Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo .

Il gruppo delle Poste Italiane è alla ricerca costante di diverse figure. "In particolare, la concentrazione di tutto il Gruppo sulla disciplina dei costi, coniugata ad una maggiore attenzione dal lato commerciale, sta già producendo risultati su tutto il business", sono state le parole dell'amministratore delegato Matteo Del Fante.

Nel settore "Corrispondenza, pacchi e distribuzione", Poste punta a un modello unificato di recapito, che tenga il passo dell'e-commerce, in crescita esponenziale. Inoltre, con la creazione del nuovo comparto Pagamenti, mobile e digitale, Poste Italiane "si propone di diventare il principale ecosistema di pagamenti in Italia, garantendo la convergenza fra pagamenti e tecnologia mobile e fra i canali fisici e quelli digitali, utilizzando le risorse esistenti in termini di competenze, base clienti e reti fisiche e digitali".

Share