Pugno duro della FIGC, aperta un'indagine su Raiola: chiesti documenti al Milan

Share

Ne parla l'edizione odierna del Fatto Quotidiano. Il procuratore federale Giuseppe Pecoraro - secondo quanto riportato oggi da Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano - avrebbe inviato a tre indirizzi internazionali i documenti che attestano l'apertura di un'indagine per la violazione del codice di giustizia sportiva. "Dovremmo cercare prima un direttore sportivo, poi fare un piano tecnico, non cercare un tecnico e farci fare un piano", le parole di Raiola. In particolare, dichiarazioni lesive contro l'istituzione (per l'esattezza, articolo cinque).

Vaticano, suore clausura: sì a social e media, "ma con sobrietà"
Da centinaia di anni le suore di clausura vivono isolate dal mondo esterno e non hanno contatti (se non sporadici) con chi vive al di fuori delle loro mura.

Non solo questo, ma sembra piovere sul bagnato per il nativo di Nocera Inferiore, infatti filtrano voci dall'Olanda su una possibile indagine del fisco. Lui ha base a Montecarlo, ma la sua società ha sede in Irlanda. Ora le autorità stanno eseguendo i controlli per verificare la sua reale residenza fiscale. Nell'incontro tra Monchi e Raiola si parlerà anche di Kluivert Jr, altro attaccante che interessa, e molto, ai giallorossi. Il periodo scandagliato va dal 2014 al 2017 e sappiamo che gli olandesi hanno chiesto alla Guardia di Finanza di recuperare i contratti siglati con il Milan, club con cui intrattiene rapporti da quando c'era Adriano Galliani amministratore delegato e nel quale ha diversi suoi assisti. Non ci resta dunque che aspettare notizie più concrete.

Share