Reggio Calabria, prosciugavano conti postali: 29 arresti

Share

Maxi operazione da parte dei carabinieri in quel di Reggio Calabria.

I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 29 persone presunte componenti di due gruppi criminali del reggino dediti al furto e all'illecita appropriazione di titoli, buoni fruttiferi, libretti postali e liquidità su conti correnti.

Empereur squalificato per tre giornate, niente Carpi per Sabelli
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA CODA Andrea ( Pescara): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco . Squalificato anche Stefano Sabelli che era diffidato ed ha rimediato un giallo che gli farà saltare l'ultima di regular season.

La truffa era cosi organizzata: i dipendenti delle poste dietro il pagamento di un compenso, si attestavano la paternità dei trasferimenti di denaro in maniera indebita e falsa, accedendo al sistema informatico di Poste Italiane, avendo cosi libero accesso e riciclando infine il denaro. Fra gli arrestati vi sarebbero anche due persone considerate vicine all " ndrangheta di Siderno, nonché due ex direttori di uffici postali della provincia di Reggio Calabria.

Al vaglio degli uomini dell'Arma migliaia di operazioni illegali, eseguite in danno di 45 risparmiatori.

Share