Roma, 25enne ucciso a fucilate: preso il killer, è il suocero

Share

Roma. Un ragazzo, Alberto Delfini, di 25 anni, originario di Tivoli e residente a Castel Gandolfo, è stato ucciso dal suocero e trovato morto nella notte in un'area di campagna a Castel Madama, vicino a Roma. Una indagine lampo che ha portato all'arresto di N.D., queste le iniziali del killer.

L'omicida è crollato davanti a pm e carabinieri dopo tre ore di interrogatorio in caserma piene di contraddizioni: ha ammesso di aver ucciso con un colpo di fucile Delfini al termine di una lite scaturita da futili motivi.

Inzaghi concentrato: "Alleno un grande gruppo. De Vrij? Onorerà la maglia"
Per essere qui abbiamo fatto registrare vari record: mai la Lazio aveva vinto tanto in trasferta, ma aveva segnato tanto. Di Gennaro può tornare utile nelle turnazioni?"È un'opzione in più, vedremo la partita come si metterà.

A dare l'allarme, intorno alle 23 circa di venerdì notte, una telefonata che ha allertato i Carabinieri. Arrivati sul posto i Carabinieri hanno subito visto la ferita d'arma da fuoco al collo.

E un uomo è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Tivoli. Sul posto i militari della Compagnia di Tivoli e quelli del nucleo investigativo di Frascati che si sono recati nel campo sopra il fiume Aniene. Il fermato, sarà tradotto presso il carcere di Roma Rebibbia a disposizione dellautorità giudiziaria ed in attesa della convalida da parte del giudice del provvedimento restrittivo.

Share