Samp-Napoli. Cori contro la città partenopea e partita sospesa per 5 minuti

Share

E' ufficiale lo scudetto alla Juventus per la stagione 2017/18. Giampaolo sostituisce Caprari con Zapata mentre Sarri toglie Callejon e Mertens per Hamsik e Milik. La situazione dopo è stata più tranquilla e Gavillucci ha autorizzato la ripresa del gioco. La Sampdoria pressa e cerca di avvicinarsi alla porta difesa da Reina ma la difesa del napoli, grazie a Koulibaly, oggi proprio insuperabile, impedisce praticamente qualsiasi tiro. L'annuncio è stato accompagnato da fischi da parte della tifoseria blucerchiata. L'arbitro è stato costretto a fermare temporaneamente il gioco per via dei cori razzisti contro i napoletani provenienti dagli spalti.

La mossa di Sarri è vincente visto che Milik al 27′ porta in vantaggio il Napoli con una conclusione dal limite che si infila all'incrocio. L'attaccante polacco esulta sotto la gradinata dei sampdoriani che rispondono riprendendo i vergognosi cori discriminatori tanto che l'abitro al 30′ sospende la gara per 3 minuti sino a quando Ferrero sceso in campo non riesce a calmare i suoi tifosi.

La legge Basaglia compie 40 anni. Mattarella: "Non lasciare sole famiglie"
Ma soprattutto il manicomio era il luogo dove finivano rinchiusi i poveri e gli emarginati sociali . Sei milioni i pazienti in Italia, cresce la depressione e il disturbo bipolare.

Alla ripresa arriva però subito il raddoppio degli ospiti con Albiol che trasforma di testa un angolo da sinistra battuto da Mario Rui.

Share