Savona: Mattarella mi ha fatto grave torto

Share

Carlo Cottarelli ha accettato l'incarico di formare un governo. L'ipotesi più probabile, dato che Cottarelli non troverà una maggioranza con facilità, è che prosegua Gentiloni fino alle prossime elezioni. ll presidente della Repubblica si è preso la responsabilità storica - rivendicando i poteri a lui conferiti dalla Costituzione - senza precedenti, di racchiudere in un confine il libero arbitrio democratico dell'Italia. E' una posizione chiara da parte del Presidente della Repubblica, che nel suo discorso ha reiterato la prospettiva secondo cui la speculazione finanziaria non lascerebbe scampo all'Italia. D'altra parte, Mattarella ha dovuto prendere in fretta una decisione quando ha capito che sul nome di Paolo Savona non ci sarebbe stato nessun passo indietro. Il presidente della Repubblica ha convocato per domani mattina al Quirinale Carlo Cottarelli, l'ex commissario alla spesa pubblica durante il governo Letta.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore.

L'art.92 della Costituzione disciplina la formazione del Governo con una formula semplice e concisa: "Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri". E il presidente incaricato ha rimesso l'incarico. Peccato che tra i termini digitati dalla popolazione del nostro Paese, gli errori vadano per la maggiore. "Ma il capo dello Stato non può subire imposizioni". Matteo Salvini invece ha chiesto subito una data per le elezioni.

Calciomercato Juventus: Morata e Darmian vicini
Il momento di mettere nero su bianco arriverà nei prossimi giorni probabilmente prima dell'inizio di giugno. Juventus , le ultime notizie di calciomercato su Darmian .

Due lunghi colloqui in cui si è cercato di sbloccare in extremis l'impasse sul governo giallo-verde, e in particolare sul nome alla guida del ministero del Tesoro di Paolo Savona. Il governo sarà neutrale, assicurerà una gestione prudente dei conti pubblici e riterrà essenziale la partecipazione dell'Italia all'area euro. In caso contrario l'esecutivo Cottarelli si dimetterebbe, in attesa di nuove elezioni e svolgerebbe l'ordinaria amministrazione che, per prassi, non prevede la proposizione di nuove leggi.

Infine, alle 19, la salita al Colle del Presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte.

I vertici del M5S stanno ragionando se chiedere l'impeachment nei confronti del Sergio Mattarella.

Share