Tim Cup, Juventus-Milan 4-0: bianconeri travolgenti, Donnarumma da incubo. Il commento

Share

Così ha fermato la rincorsa scudetto del Napoli con quel finale da brividi a San Siro contro l'Inter, così ha vinto la Coppa Italia contro il Milan.

Il Milan ha cercato di controllare la partita, attento a non concedere spazio a Douglas Costa, evidentemente l'uomo più temuto, per poi provare a ripartire con Suso e Cutrone che dopo 8 minuti ha impensierito Buffon con un tiro dal limite dell'area. Questo significa che col Milan le partite difficilmente finiscono al 90' perché regna un grande equilibrio. I bianconeri schierano a sorpresa Mandzukic centravanti con Higuain in panchina. Già in campo Gigi aveva dimostrato chi era ancora il più forte, ed è stato grande anche nell'abbraccio quasi a consolare Donnarumma, che non dimenticherà presto questa finale. Incredibile errore del numero 99: sicuramente il fatto che fosse coperto dalla folta presenza di compagni e avversari in area non lo ha aiutato, ma spicca l'errore tecnico nel voler andare in presa proprio perchè con visuale poco libera.

JUVE SPIETATA NEL SECONDO TEMPO - Tutta un'altra Juve nella ripresa. Anzi tutto un altro Dybala, anche se poi gol non sono stati dell'argentino.

La prima occasione è di Khedira che col mancino da posizione favorevole tira una ciabattata che non crea pericoli a Donnarumma. Serata drammatica per il portiere rossonero Donnarumma, che con due papere ha di fatto consegnato il trofeo al suo mito d'infanzia Buffon, con ogni probabilità all'ultima finale della sua carriera. Al 63' altra grave incertezza: Donnarumma non trattiene un tiro debole e Benatia da pochi passi mette in rete.

Calciomercato Roma, ecco cosa c'è di vero sui contatti con Balotelli
Con un Balo in più. "E con l'Inter ha giocato il maggior numero di partite, e sempre con l'Inter ha vinto la Champions 2010. Se Mauro Icardi dovesse andare via, nessun dubbio che Super Mario potrebbe farsi spazio nella rosa interista".

Juventus (4-3-2-1): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanić (87' Marchisio), Matuidi; Dybala (83' Higuain), Douglas Costa (73' Bernardeschi); Manduzkić. All. A disp. Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Lichtsteiner, Rugani, Howedes, Alex Sandro, Bentancur, Sturaro. All.

Milan (4-3-3): G.Donnarumma 4, Calabria 5.5, Bonucci 5, Romagnoli 5, Ricardo Rodriguez 5; Kessie 5.5, Locatelli 5 (35′ st Montolivo sv), Bonaventura 5.5, Suso 5.5 (22′ st Borini 5), Calhanoglu 6, Cutrone 5.5 (17′ st Kalinic 5) (90 A. Donnarumma, 30 Storari, 20 Abate, 31 Antonelli, 22 Musacchio, 17 Zapata, 21 Biglia, 4 Mauri, 9 Andrè Silva). 76'000 spettatori, Arbitro: Damato.Ammoniti: Douglas Costa, Calabria.

RETI: 56' e 64' Benatia (J), 61' Douglas Costa (J), 75' aut.

Share