Totti, in arrivo un'autobiografia scritta con Paolo Condò

Share

E' già passato un anno da quel Roma-Genoa in cui l'eterno capitano della Roma ha deciso di appendere le scarpe al chiodo. Il calciatore più forte e rappresentativo della storia della A.S. Roma non poteva avere saluto migliore, come un eroe che torna vincitore dalle guerre, come un figlio che saluta la casa del padre, come un Re che si prende cura del popolo. "Ciao ragazzi, oggi volevo condividere con voi una cosa per me molto molto importante".

Totti, in un breve video, ha annunciato che nei prossimi mesi verranno rivelati altri dettagli, un po' alla volta, nel percorso di avvicinamento alla pubblicazione del libro. Dal primo gol in Serie A contro il Foggia il 4 settembre del 1994, fino ad arrivare al 1998 quando il brasiliano Aldair gli cede la fascia di capitano; la sua definitiva consacrazione in maglia giallorossa si compie il 17 giugno del 2001 con la vittoria dello scudetto della Roma sotto la guida di Fabio Capello.

La bufala di Carlo Cottarelli favorevole all’uscita dall’euro
Le proposte di Cottarelli però non hanno entusiasmato Renzi, che nel 2014 è tornato al Fmi in qualità di direttore esecutivo. Così anche Alessandro Di Battista , tra i big del M5S, mette per iscritto di non voler lasciare la presa.

Una storia durata ben 25 anni, come tutte le storie d'amore, vissuta tra alti e bassi, tra critiche ed elogi, tra gioie e dolori. Sembra ieri, sembra una vita, questione di punti di vista, la cosa certa è che il 28 maggio 2017 sul pallone calciato in Curva Sud c'era una scritta: "mi mancherai".

Roma - Ad un anno di distanza dal suo addio al calcio, Francesco Totti fa un annuncio attraverso il suo canale social personale. Quel grido oggi ti torna indietro Francesco.

Share