Treni in cambio dell'1% Trenitalia vuole Trenord

Share

La proposta, fatta a Regione Lombardia al termine della scorsa settimana, vuole dimostrare il massimo impegno di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) a rispondere alla richiesta del Presidente Attilio Fontana di migliorare drasticamente il trasporto regionale lombardo nei tempi più brevi possibili.

Grazie alla proposta di Trenitalia si potrebbe ottenere anche il dimezzamento dell'età media dei convogli, dai 20 anni attuali ai 10 nel 2022, raggiungendo un benchmark d'eccellenza a livello europeo. Questi sono i principali impegni contenuti nel Piano industriale proposto da Trenitalia a Regione Lombardia, per il rilancio del trasporto regionale lombardo. Dimezzamento delle cancellazioni dei treni.

Il Piano è stato illustrato nel dettaglio oggi a Milano da Orazio Iacono, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia.

Per arrivare al rilancio degli investimenti in Trenord negli ultimi anni, Trenitalia propone la formula dell'usufrutto delle azioni: l'operazione, che è subordinata all'autorizzazione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, non prevedrebbe cessione di proprietà, ma il "trasferimento" per un tempo definito di una quota pari all'1 per cento del capitale sociale di Trenord, da FNM in favore di Trenitalia che attualmente ne detiene il 50 per cento.

Jankto accusa l'Udinese: "Trattati come schiavi, in ritiro nel peggiore hotel"
Lui ci ha aiutato tanto alla fine della stagione: dopo ogni partita e ogni allenamento provava ad aiutare la squadra. E Jankto dice la sua anche sulla famiglia Pozzo: " Gino Pozzo è un presidente valido e una bravissima persona".

Milano, 29 mag. (askanews) - Fnm non ha ricevuto alcuna proposta relativa alla propria partecipazione in Trenord, società a controllo congiunto con Trenitalia, e conseguentemente non ha effettuato alcuna valutazione. "La Regione Lombardia, invece, Committente del servizio avrà il forte ruolo di controllo societario e vigilanza sulla qualità del servizio" nel giro di tre anni".

Si tratta, in sostanza, di una delle sempre più numerose soluzioni che consentono di sfruttare le potenzialità dei pagamenti in mobilità, il tutto con grande semplicità: per acquistare un viaggio, infatti, sarà sufficiente aprire l'applicazione, inserire le date e le stazioni (partenza e arrivo), scegliere i treni preferiti (regionali, Frecce e Intercity) e il metodo di pagamento (carta di credito o DropPay).

Grazie al piano proposto da Trenitalia, inoltre, Regione Lombardia potrà risparmiare circa 1,6 miliardi che lo scorso anno si era impegnata a stanziare per il rinnovo della flotta.

Share