Turista inglese narcotizzata e violentata: in manette 5 dipendenti di un hotel

Share

Avrebbero stuprato una turista inglese, dopo averle somministrato sostanze stupefacenti: con l'accusa di violenza sessuale di gruppo, cinque persone sarebbero state individuate dagli agenti di polizia del Commissariato di Sorrento (provincia di Napoli). Gli arrestati sono di Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip del tribunale torrese.

La violenza risale ad ottobre 2016. Questa mattina sono finalmente scattatele manette.

Consumata la prima violenza, la donna venne portata nella stanza dove alloggiava il personale dove "ad attenderla vi era un numero imprecisato di uomini, almeno una decina, che a turno usarono violenza su di lei".

Ripristinata la Ferrovia del Brennero tra Mezzocorona e Trento
Sulla linea della Valsugana la circolazione è ripresa normalmente e i treni viaggiano con circa 10 minuti di ritardo. Due incendi sono stati appiccati ad altrettante centraline ferroviarie nella notte tra il 10 e l'11 maggio.

Il rilevamento della presenza del Dna degli indagati sul corpo della vittima, la foto dei due barman scattata dalla cittadina britannica con il proprio telefonino, la presenza di un tatuaggio a forma di corona sul collo di uno degli autori dello stupro, così come descritto dalla vittima, oltre alla chat hanno permesso agli investigatori di chiudere i lcerchio delle indagini.

Rientrata in Gran Bretagna la donna ha denunciato l'accaduto alla polizia di Kent: è stata dunque sottoposta, fa sapere la procura di Torre Annunziata, al prelievo di campioni biologici e ad accertamenti medici legali. Secondo quanto scrive il quotidiano Il Mattino, i cinque arrestati sarebbero dipendenti ed ex dipendenti di un albergo di Meta.

Share