Volley, Zaytsev abbraccia Modena: "Sfida incredibile, onorerò la storia del club"

Share

Ivan Zaytsev è ufficialmente un nuovo giocatore dell'Azimut Modena Volley e su di lui ripartirà il progetto canarino taragato Catia Pedrini e Julio Velasco.

A 29 anni, quindi, per Ivan Zaytsev è tempo di una nuova avventura, una sfida ardua: riportare Modena a vincere dopo un biennio in cui le soddisfazioni sono state veramente poche. Orgoglioso del rapporto che ho costruito con ognuno di voi. Il presidente Gino Sirci, che ha voluto fortemente l'ingaggio di Wilfredo Leon, schiacciatore cubano, nelle scorse ore aveva detto: "Zaytsev o non Zaytsev allestiremo una formazione più che competitiva".

LE PAROLE PER BERNARDI "Ma il ringraziamento più importante, è per te, Lollo".

Higuain ammette: "Ho pensato di lasciare per mia madre"
Ti attaccano per il gol che non hai segnato, ma non per i 300 che hai fatto. "I goal più belli mai segnati comunque sono mia figlia e la mia compagna".

Il campione spoletino, che a Perugia ha conquistato un bronzo e un argento in due Final Four di Champions, una Supercoppa, una Coppa Italia e uno scudetto, nel suo messaggio si è rivolto principalmente ai tifosi e all'allenatore Lorenzo Bernardi; infatti ha scritto: "E' stato un onore essere allenato da te, mi hai capito, mi hai guidato, mi hai ascoltato e mi hai domato".

Ed invece, proprio come era stato anticipato dai maggiori quotidiani sportivi nazionali, la squadra che è riuscita a concludere "l'operazione Zar" con successo è la società che ultimamente sembrava più in difficoltà dopo alcune scelte poco felici e destabilizzanti: Modena. Zaytsev, idolo del pubblico perugino e non solo, ha ringraziato anche la città per il calore con cuilo ha accolto. "Ci sono storie ed emozioni grandi, momenti di pura gioia che valgono ogni goccia di sudore, che ti fanno superare ogni dolore e stanchezza mentale". Come questo scudetto: mio, nostro, di tutti quelli che ci hanno creduto.

Share