Yates, dominio sul Gran Sasso

Share

La Maglia Rosa Simon Yates (Mitchelton - Scott) ha vinto la nona tappa del centunesimo Giro d'Italia, Pesco Sannita-Gran Sasso d'Italia (Campo Imperatore) di 225 km.

Nessuno negli ultimi chilometri della frazione è riuscito a tenere il passo del 25enne britannico, dimostratosi intrattabile. Secondo il francese Thibaut Pinot, terzo il colombiano Esteban Chaves e quarto l'italiano Domenico Pozzovivo. D'altra parte l'aveva detto che avrebbe attaccato: "Sono davvero felice". Peccato che sia già abbondantemente fuori classifica, ma sarà uno degli outsider per le vittorie di tappa da qui alla fine della corsa rosa.

Essendo oggi giorno di riposo, andiamo a vedere come si stanno comportando i corridori in lotta per la generale, gli outsider e le prime sorprese.

"Occhio anche a Richard Carapaz, giovane scalatore della Movistar e vincitore sabato a Montevergine dove ha messo in scena un assolo strepitoso nel finale ed è attualmente 6° a 1.20" in classifica generale ed in possesso della maglia bianca di leader della classifica giovani.

Colata d'acciaio bollente investe 4 operai, due sono gravissimi
Un quarto lavoratore, invece, si trova all'ospedale Sant'Antonio di Padova , ma è meno grave. Un terzo lavoratore presenta ustioni sul 70% del corpo, ed è ricoverato a Verona .

In molti aspettavano la salita del Gran Sasso per iniziare a capire chi potrà provare a vincere il Giro d'Italia 2018 e le attese non sono state smentite. Il "cavaliere dei quattro mori" non vuole nemmeno prendere in considerazione l'idea di dare questo Giro per perso: "Giornata negativa, non avevo forze e non tenevo il ritmo degli altri: non stavo benissimo, purtroppo ci può stare". Spazio ai cacciatori di tappe, come Battaglin e Visconti (entrambi a 15) o come lo spagnolo Luis Leon Sanchez (a 12); i favoriti sono però due velocisti come Viviani, che cerca il tris dopo le vittorie israeliane, e l'irlandese Sam Bennet, primo nella tappa di Praia a Mare.

Per tutti gli appassionati di ciclismo che non potessero seguire in tv sui canali Rai la tappa, sul sito ufficiale del giro è possibile seguire la diretta live dell'evento con aggiornamenti in tempo reale su quanto sta succedendo durante la tappa. I due corridori sono apparsi lontani parenti di quelli che lo scorso anno hanno duellato per la vittoria del Tour de France. Ho visto Pozzovivo incredibilmente forte, Thibaut Pinot era di nuovo lì e pedalava bene, Dumoulin è ancora vicino. Da registrare il ritiro di Jackub Mareczko della Wilier Triestina Selle Italia, avvenuto dopo 100 chilometri.

Tra le sorprese nostrane da segnalare Giulio Ciccone della Bardiani e Davide Ballerini dell'Androni Giocattoli, molto bravi nello svolgere i propri compiti in queste prime tappe.

Share