Aquarius: Malta, "non abbiamo competenza sul caso"

Share

"Per cui è assolutamente escluso che i migranti debbano essere sbarcati a Malta". Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha scritto una lettere urgente alle autorità di Malta, chiedendo di farla approdare a La Valleta, essendo quello il 'porto piu' sicuro'.

"Il governo di Malta non è né l'autorità che coordina ne ha competenza sul caso" della nave Aquarius, ha detto un portavoce del governo di Malta citato dal quotidiano Malta Today. La nave Aquarius della ong Sos Mediterranee, con 629 migranti a bordo salvati in sei distinte operazioni al largo della Libia, non è stata autorizzata ad approdare in Italia. Se l'isola-Stato non accetterà di prestare soccorso, verranno chiusi i porti italiani.

Salvini ha poi detto:"Nel Mediterraneo ci sono navi con bandiera di Olanda, Spagna, Gibilterra e Gran Bretagna, ci sono Ong tedesche e spagnole, c'è Malta che non accoglie nessuno, c'è la Francia che respinge alla frontiera, c'è la Spagna che difende i suoi confini con le armi, insomma tutta l'Europa che si fa gli affari suoi".

"Non abbiamo nulla a che fare con questa vicenda".

L'Austria chiude 7 moschee. Salvini: "Allontanare i pericolosi"
La chiusura avviene con decreto dell'ufficio della cancelleria competente per le questioni religiose e non è appellabile. Quattro a Vienna, due in Alta Austria e una in Carinzia .

La squadra mobile di Ragusa ha prelevato il comandante della "Seefuchs" e lo ha portato in questura per interrogarlo sul mancato aiuto di Malta, che non avrebbe consentito all'imbarcazione in difficoltà a causa delle condizioni marine avverse di attraccare al porto. Il Viminale ha ordinato alla polizia di ricostruire minuto per minuto gli ultimi tre giorni, ovvero le comunicazionincon Malta e in che termini è stato espresso il rifiuto al soccorso chiesto alla Valletta dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Roma. "Se qualcuno pensa che si ripeterà un'estate con sbarchi, senza muovere un dito, non è quello che farò come ministro".

Nella notte altre 600 persone sono state soccorse e trasbordate sulla nave Aquarius, quella oggetto appunto dello scontro con Malta. Nel primo weekend da ministro dell'Interno di Salvini, nei porti di Reggio Calabria e di Pozzallo sono state tre le navi approdate con a bordo circa 500 profughi. "Non starò a guardare", le sue parole.

L'amministrazione comunale di Messina ha reagito duramente alla decisione di Salvini dicendosi disposta ad accogliere l'Aquarius, a bordo della quale viaggiano 123 minori non accompagnati oltre a 11 bambini e 7 donne in gravidanza, nel proprio porto.

Share