Aquarius, Salvini riferisce in Senato: "La Francia si scusi con l’Italia velocemente"

Share

Ed ha aggiunto: "Non dimentichiamo chi ci sta parlando e chi si rivolge a noi". Lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, parlando in Vandea del caso Aquarius e della polemica con l'Italia, senza però mai nominare il ministro Matteo Salvini. "Amici amici va bene, ma passare per fesso no". Conte oggi non ha rilasciato alcuna dichiarazione sulla vicenda Aquarius e sullo scontro con Parigi.

Roma, 13 giu. (AdnKronos) - Roma vuole le scuse ma Parigi non sembra intenzionata a fare un passo indietro sulle accuse all'Italia in merito alla gestione del caso Aquarius. Il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, stamane ha convocato alla Farnesina l'ambasciatore francese. "Non vogliamo soldi, ci interessa un aiuto concreto sulle migliaia di ricollocamenti che sono solo sulla carta e non sono effettivi", sottolineando che l'obiettivo deve essere quello di "ridurre le partenze e avere il nord del continente africano come paese di accoglienza e di selezione fra rifugiati veri e rifugiati finti". E ha chiesto che al più presto "si prendano iniziative per sanare la situazione". "Se una nave avesse la Francia come costa più vicina - ha spiegato - potrebbe attraccare" in Francia perché "questo è il diritto internazionale". "Abbiamo bisogno di parlare con l'Italia, è un grande partner, un grande vicino". E la ministra degli Affari europei francese, Nathalie Loiseau riconosce: "L'Italia è da anni di fronte a un afflusso massiccio di migranti e l'Europa non l'ha aiutata abbastanza". Parole definite "sorprendenti" perchè "denunciano una grave mancanza di informazioni su ciò che sta realmente accadendo". E invece respinti alle frontiere francesi 10.249 persone, compresi bambini e disabili. Una mossa che segnerebbe una profonda frattura nei rapporti tra i due paesi, ma che all'ANSA fonti di Palazzo Chigi escludono, almeno "per ora". Salvini ha ricordato poi che l'Italia accoglie 170mila migranti e la Spagna 16mila. C'è un principio di accordo tra Beltrami e l'Inter, ora a Trigoria aspettano l'offerta scritta dopo aver fatto sapere, sempre attraverso il procuratore, che servono 30-35 milioni per il cartellino. "Sono portavoce del movimento, non del governo, ma non credo che la Francia non parteciperà alla ricerca di una soluzione umanitaria", ha aggiunto.

Mondiali:Griezmann non svela suo futuro
Sarà un Mondiale per certi versi tormentato, quello che sta per intraprendere Antoine Griezmann . A far venire ancora di più il dubbio a Griezmann ci ha pensato Lionel Messi .

Non manca un ringraziamento al governo spagnolo: "Ringrazio il buon cuore del presidente Sanchez".

Indirettamente Macron risponde alle parole di Salvini.

Share