Berlino, sparatoria all'interno del duomo, ucciso un uomo

Share

Torna la paura a Berlino, dove la Cattedrale è stata isolata: un agente di polizia avrebbe esploso un colpo di arma da fuoco contro un uomo all'interno dell'edificio.

La polizia ha isolato la chiesa. Si tratta di un cittadino austriaco di 53 anni. La polizia berlinese, intervenuta dopo una segnalazione di pericolo fatta intorno alle 16 di domenica, ha fatto sapere su Twitter che la persona in questione avrebbe dato in escandescenze prima dell'arrivo delle forze di sicurezza, ma ha specificato che "Non c'è alcun indizio che faccia pensare ad un attentato". Secondo quanto riferito dal Tagesspiegel, anche l'agente sarebbe ferito, ma non si tratterebbe di un episodio di terrorismo e la situazione, ora, sarebbe sotto controllo. Le 100 persone circa che erano presenti nella chiesa, che si trova nel centro della capitale tedesca, sulle rive della Sprea, hanno potuto lasciare il posto incolumi, mentre l'uomo ferito è stato portato in ospedale.

Passeggero puzza troppo, aereo costretto all'atterraggio d'emergenza
La compagnia aerea Transavia ha confermato lo sbarco di emergenza dicendo che era dovuto a "ragioni mediche". Il velivolo è atterrato a Faro , nel sud del Portogallo, e l'uomo è stato allontanato.

Questo il tweet della polizia di Berlino che spiega che un uomo è stato ferito alle gambe. In altro testimone ha riferito di "tre colpi" uditi all'interno della cattedrale.

Share