Brescia, donna scomparsa: marito fermato per omicidio

Share

Divisi da un paio di anni, tra Allou Suad, dipendente di un'azienda di pulizie e il coniuge i rapporti erano parecchio tesi e proprio nel passato tra i due ci sarebbero stati diversi episodi di maltrattamento, tanto che il cinquantenne non poteva vedere i due figli se non in contesti protetti.

Il marito, connazionale e più grande di lei di 21 anni, è in stato di fermo disposto dalla Procura per omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Della donna non si hanno più notizie da domenica sera. BresciaToday scrive che l'uomo sarebbe stato ripreso dalle telecamere di un bar di via Milano mentre caricava in auto un grosso sacco nero.

Tumore al seno, la chemioterapia può essere evitata nel 70% dei casi
Al momento costa circa 3mila euro anche se si va verso degli accordi delle Regioni con l'azienda per ridurne il prezzo". La cura per il tumore al seno potrebbe non risiedere più nella chemioterapia .

I figli sono stati soli in casa per quasi 24 ore. Che non si trova. Ma lui respinge ogni addebito.

È stato, infatti, accertato che M.V.S. aveva fatto assumere alla donna, con l'inganno, oltre al superalcoolico una consistente quantità di benzodiazepine provocandole un forte stato di sonnolenza. Ma il suo racconto non ha convinto gli agenti che hanno scoperto pregresse denunce a carico del 50enne per maltrattamenti e percosse proprio dalla sua giovane ex moglie. Non è chiaro cosa sia successo domenica sera tra le 23 e le 5 del mattino successivo quando l'uomo è stato immortalato con un sacco nero. Gli investigatori sono stati anche a casa della donna in via Milano all'interno della quale non avrebbero però trovato nulla di "compromettente". Violenze a cui la 29enne aveva messo fine con una denuncia. Era talmente spaventata che voleva cambiare casa.

Share