Canada, G7: l'arrivo del premier Conte in Quebec

Share

La questione commerciale, base pratica delle spaccature (anche se è in generale l'approccio al mondo a dividere Regno Unito, Germania, Francia, Canada, Giappone, e un po' Italia, da Trump) è complicata.

Dalle prime immagini trasmesse dalla tv Channel NewsAsia, è stato possibile riconoscere alcuni dei componenti della delegazione nordcoreana, tra cui Kim Yong-chol, il vice presidente del Partito dei Lavoratori considerato il braccio destro di Kim Jong-un e che nei giorni scorsi è stato ricevuto alla Casa Bianca da Donald Trump al quale ha consegnato una missiva personale del "supremo comandante".

L'incontro tra Kim e Trump si svolgerà in un hotel a cinque stelle a Sentosa, un'isola grande cinque chilometri quadrati quasi interamente occupata da alberghi e attrazioni turistiche, separata dalla principale delle isole che formano Singapore da uno stretto tratto di mare.

Nainggolan, Cannavaro triplica l'Inter: 12 mln più bonus
I nomi restano sempre quelli: da Dembelè a Nainggolan , passando per Strootman e Vidal del Bayern seppur in seconda fila. Per questa ragione non potrà chiudere un altro colpo dall'estero.

"Chi si aspettava che ciò sarebbe accaduto?"

"Con il presidente Trump c'è stato un colloquio davvero molto cordiale", ha detto ancora il premier aggiungendo che "il presidente Usa ha fatto le congratulazioni a me personalmente e al nuovo governo, era molto contento di questa esperienza governativa, del fatto che due forze nuove avessero ricevuto un consenso elettorale e fossero riuscite a formare una maggioranza di governo".

Per quanto riguarda la Russia, "l'Italia è portatrice di una posizione di dialogo". "Il presidente si recherà direttamente a Singapore dal Canada, in vista del suo incontro con il leader Kim Jong-un della Corea del Nord di martedì", ha annunciato la Casa Bianca, precisando che "a rappresentare gli Stati Uniti per il resto delle sessioni del G7 sarà Everett Eissenstat, sherpa del G7 e vice assistente del presidente per gli affari economici internazionali". La vettura blindata di Kim, in un corteo di oltre 20 auto, è stata accompagnata nelle prime decine di metri dagli agenti della sua sicurezza personale che hanno accelerato il passo fino a correre gli ultimi metri, ripetendo il copione del summit intercoreano del 27 aprile a Panmunjom. "Noi però abbiamo prospettato a tutti i nostri partner, anche quelli europei, che avere una Russia isolata, visto che gioca un ruolo centrale in tutte le crisi più delicate nel contesto geopolitico mondiale, non conviene a nessuno", ha sottolineato Conte. "Sono fiducioso nel vertice", ha detto il presidente, dicendosi convinto che il leader nordcoreano coglierà "l'occasione unica" e farà "una cosa positiva per il suo Paese, la sua famiglia". "Semplicemente non lo sappiamo", ha aggiunto.

Share