Croazia-Nigeria 2-0, decidono un'autorete di Etebo e un gol di Modric

Share

Dal calcio d'angolo arriva il gol, o meglio l'autogol di Etebo, sembre grazie allo zampino di Mandzukic che toccando il pallone di testa mette in difficoltà il centrocampista della Nigeria. Decidono un'autorete di Etebo, propiziata da Mario Mandzukic e nella ripresa il rigore di Modric procurato dal bianconero, grande protagonista. Si rivelerà fondamentale lo scontro diretto con la Seleccion per il passaggio del turno e il primo posto nel gruppo, sinceramente diamo ben poche possibilità alla Nigeria che tra le quattro squadre è senz'altro quella più debole sulla carta. Anche le statistiche certificano la superiorità della Croazia con il 55% di possesso palla e il 61% di duelli aerei vinti.

Adesso gli uomini di Dalić possono vantare due punti di vantaggio su Islanda e Argentina, e proprio l'Albiceleste sarà la prossima avversaria, in un match che si preannuncia già spettacolare e intenso. "Certo, la Seleccion può contare su un certo Messi, ma il pareggio li ha messi in una condizione tutt'altro che favorevole". Il rigore contro ovviamente ci ha tagliato le gambe e sullo 0-2 la gara di fatto si è chiusa.

Partita equlibrata nella prime fasi di gioco, con la Croazia leggermente più propositiva: la Nigeria aspetta, tentando di colpire la squadra biancorossa in contropiede.

Russia 2018 - Argentina-Islanda,le probabili formazioni: c'è il bianconero Hallfredsson
Insomma, la storia di Messi con l'albiceleste è sempre stata caratterizzata da molti alti e bassi: sarà la volta buona? Ad un Mondiale tuttavia non si può dare nulla per scontato, queste prime battute in Russia lo hanno confermato.

Incredibile quanta Serie A, tra giocatori attuali ed ex giocatori poi finiti in altri lidi, ci sia in campo (e in panchina) lato Croazia: Mandzukic, Perisic, Strinic, Vrsaljko, Pjaca, Kovacic, Badelj, Kalinic, Brozovic, Jedvaj.

Marcatori: 32' aut. Etebo, 71' Modric rig. Note. Ammoniti: Rakitic (C), Ekong (N), Brozovic (C).

Share