Di Maio, 8 ore di lavoro per avere reddito di cittadinanza

Share

Di Maio parla anche dell'abolizione dei vitalizi agli ex parlamentari, che annuncia per "la prossima settimana".

Insomma, le politiche attive del lavoro si accompagnerebbero anche a un sostegno di reddito, anche se non è ancora chiaro per quanto tempo si potrebbe usufruire questo sussidio. Il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio torna all'attacco e chiede al Tesoro di studiare come introdurre al più presto la bandiera elettorale del M5S, il reddito di cittadinanza.

Vendita di cannabis light: il no del Consiglio Superiore di Sanità
La nota è arrivata dal Consiglio superiore della Sanità che raccomanda quindi che non sia consentita la libera vendita . In base a questo parere infatti, il ministero potrebbe ora intervenire con una apposita norma.

Tria ha comunque spiegato che si tratta comunque di un provvedimento "importante" per accelerare la modernizzazione dell'economia italiana, e serve a dare stabilità sociale. Il leader grillino vorrebbe applicarlo entro lo scadere di quest'anno, attraverso l'utilizzo dei fondi Ue, come ha spiegato nella giornata di ieri a Lussemburgo, ma resta il nodo delle coperture. "Nelle mie discussioni con il ministro Di Maio non si è mai entrato in questo dettaglio e non mi è mai stata espressa questa idea quindi non posso esprimermi né a favore né contro". "Dicendo che per il 2018 i giochi sono quasi fatti intendo che adesso occorre agire molto rapidamente con interventi di riforma strutturale che non hanno costi e tra questi il decollo degli investimenti pubblici". "Questo strumento crea tante giuste obiezioni, perché non lo conosciamo e devo dire che c'erano anche obiezioni nell'altra forza politica con cui condividiamo questo governo, ma poi gliel'ho spiegata". Ora ti è richiesto un percorso per riqualificarti ed essere reinserito in nuovi settori. La norma "eliminerà la burocrazia per le imprese, ci sarà un intervento sul precariato - soprattutto dei più giovani - vieteremo pubblicità sul gioco d'azzardo e interverremo sulle delocalizzazioni, c'è un sacco di gente che viene lasciata in mezzo alla strada perché le aziende straniere vengono qui in Italia prendono soldi pubblici e poi se ne vanno all'estero", ha concluso.

Sul reddito di cittadinanza "ci sono valutazioni tecniche del ministro dell'Economia Tria e del viceministro Castelli comprensibili".

Share