Di Maio a Confcommercio: 'L'Iva non sarà aumentata'

Share

Il rapporto dell'Ufficio Studi Confcommercio segnala infatti che nella prima parte del 2018 l'economia è in rallentamento, con una crescita tendenziale intorno all'1%, mentre peggiora il clima di fiducia di famiglie e imprese.

"Do la mia parola e la parola del governo che l'iva non aumenterà". "Non si tratta e non si baratta", ha detto rivolgendosi ai ministri presenti in sala. "Se vogliamo bene all'Italia, e noi le vogliamo bene, se vogliamo portare avanti progetti economici dobbiamo contrattare con Europa le condizioni che l'Italia non può più sostenere, dicendo anche dei no". Da Mosca il ministro degli Esteri ha fatto sapere che le dichiarazioni "del presidente del Consiglio Giuseppe Conte al Parlamento italiano dimostrano l'intenzione del capo del nuovo governo di cooperare con il nostro Paese: la Russia intende fare altrettanto". Vulnerabile a causa dell'alto debito pubblico, della burocrazia e del mancato rispetto delle regole, tutti "nodi che strozzano la ripresa ogni volta che sta per prendere fiato". "Chi sta raccontando l'idea che questo sia il governo del no alle infrastrutture sbaglia" ha concluso.

Per raggiungere l'obiettivo, occorre "dare continuità ad un coraggioso cammino delle riforme". La cosa che scopri incontrando queste persone, che devono consegnare le pietanze nelle case, e' che in realta', sebbene siano pagati, anzi sottopagati, non hanno alcuna tutela assicurativa e molto spesso non hanno alcun tipo di contratto.

Spider-Man: Un Nuovo Universo
Arriva il primo trailer tratto dal film d'animazione dedicato a Spider-Man , in arrivo a dicembre nei cinema. Spider-Man: Un Nuovo Universo è stato diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman .

A Di Maio e Salvini Bertin ha infine rivolto l'invito a venire a Padova quanto prima per "verificare sul campo ciò che di buono stiamo realizzando nel nostro territorio". Poi ha aggiunto: "Noi siamo per la cultura del dialogo e non ci sottraiamo alle nostre responsabilità".

Ed il contributo del terziario non vale solo punti di PIL, ma anche creazione di posti di lavoro: fra il 1995 e il 2017 la quota di occupati è passata dal 37,4% al 46,9%, con un incremento complessivo di oltre 740mila occupati negli ultimi 3 anni, 50 mila solo nel commercio al dettaglio. Anche in questo ambito, il contributo del manifatturiero dell'industria nel complesso si e' ridimensionato nel tempo passando dal 27,1% del 1995 al 21,7% del 2017, con una perdita di 60 mila posti di lavoro nel triennio 2014-2017. La battaglia contro gli aumenti dell'Iva è una battaglia di Confcommercio - ha aggiunto - ma è una battaglia a favore di tutto il Paese, perché "la vera salvaguardia, la vera garanzia per imprese e cittadini è difendere i loro redditi, il potere d'acquisto, la competitività diffusa delle imprese".

Share