Di Maio incontra i rider: "Generazione abbandonata senza tutele"

Share

"Questo incontro è per evidenziare come quella dei riders sia una generazione lasciata da sola, priva di tutela e molto spesso senza contratto" ha affermato di Maio. Sono quei ragazzi che lavorano nell'ambito della "gig economy" e che banalmente, nel caso del "food", portano il cibo a casa delle persone. È un modello di economia che sta avanzando sempre di più solo che, queste persone a volte hanno un'assicurazione minima o non ce l'hanno proprio.

"Di solito ai palazzi del potere consegniamo i pranzi, oggi per la prima volta siamo saliti al Ministero e ci siamo seduti a parlare delle condizioni del nostro lavoro". Prendono molti rischi, come un rider di Milano che ha perso una gamba.

Amazon Prime Music, musica gratis per gli abbonati
Raggiunta la soglia non si può più usare il servizio e bisogna attendere il primo giorno del mese successivo. La musica è disponibile per lo streaming ma anche per il download su dispositivi mobili.

Il neoministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ha incontrato un gruppo di riders, i fattorini che in bici fanno consegne a domicilio.

"Questi ragazzi - aggiunge Di Maio - sono il simbolo di una generazione abbandonata, che è quella generazione vittima di tante leggi del precariato insieme al fatto che i lavori cambiavano. Questo è il primo atto di un ministero del Lavoro che deve tutelare le fasce più deboli". Subito dopo l'incontro, il ministro ha fatto un video in diretta Facebook perche' "tenevo a raccontarvi la mia prima giornata al Ministero del lavoro". Ma il modo di agire del neoministro non è piaciuto ai sindacati che in una dichiarazione congiunta di CGIL, Cisl e Uil, hanno così commentato: La Carta dei diritti del lavoro digitale non può essere oggetto di mera propaganda, magari strumentalizzando i diretti interessati, meglio inserirla in un rapido confronto tra le parti, con l'impegno di estendere i contenuti, sapendo che la Costituzione stabilisce che la definizione del salario minimo spetta ai contratti e alle parti sociali da cui il Governo e il Parlamento traggono gli elementi per eventuali passaggi per via legislativa. Se servirà, lavoreremo notte e giorno per migliorare la qualità della vita di chi lavora e di chi dà lavoro.

Share