Diritti tv: ci vorranno due abbonamenti per vedere tutta la Serie A?

Share

La spinosa questione dei diritti tv del triennio di campionato 2018/21 entra sempre più vivo e il nuovo bando della Lega Serie A è destinato a cambiare radicalmente la programmazione televisiva della prossima stagione. Alla luce delle trattative con gli operatori concluse in mattinata, i club hanno puntato sulla vendita per prodotto. Servirà, però, un accordo tra chi acquisterà i diversi pacchetti.

In teoria quindi ponendo che un unico operatore riesca ad aggiudicarsi due pacchetti, il tifoso sarebbe costretto a sottoscrivere due abbonamenti per vedere tutte le partite della sua squadra.

Pacchetto 5: sabato ore 18, domenica ore 15, domenica ore 20.30. I prezzi saranno commisurati a numero di partite, fasce orarie e alla formula 'pick', ossia al numero di scelte (8 per i primi due pacchetti, 4 per il terzo) e all'ordine con cui vengono esercitate dai licenziatari, una volta definito il calendario, per collocare i 20 big match negli slot orari che ciascuno ha acquistato.

Anthony Bourdain si è suicidato: una vita fra cucina, tv e libri
Nel 2004, inoltre, Bourdain è convolato di nuovo a nozze con Ottavia Busia , anche lei appartenente al mondo della ristorazione. La grande notorietà è arrivata con la pubblicazione del libro " Kitchen Confidential: avventure gastronomiche a New York ".

"La RAI evidenzia con stupore che si è davanti ad un rischio grave e incomprensibile per il servizio pubblico: non far vedere a tutti gli italiani il sabato sera e la domenica pomeriggio le immagini salienti delle partite, come avvenuto per oltre mezzo secolo, ma solo a chi può permettersi abbonamenti con privati", scrive la TV di Stato in una nota diramata dall'ANSA.

Il pacchetto 6 da 152 eventi per ciascuna stagione prevede 3 gare per giornata nelle seguenti finestre: la gara delle 15 del sabato; la gara delle 15 della domenica (in contemporanea con altre gare); la gara delle 18 della domenica; la gara delle 20.30 del lunedì. Salvo accordi commerciali tra operatori, non è possibile vedere la stessa gara attraverso due o più broadcaster. Il bando vieta infatti la messa in onda delle sintesi e dei gol dei match prima delle 22 di domenica, cancellando così di fatto una trasmissione storica come 'Novantesimo Minuto': la 'Rai', in questo modo, potrebbe trasmettere gli highlights della Serie A soltanto a partire dalla 'Domenica Sportiva', in onda la domenica in seconda serata.

Share