Domenicali: "Lorenzo? Da lui ci aspettavamo di più"

Share

L'amministratore delegato di Ducati Motor Holding, Claudio Domenicali, in una nota ha ringraziato Jorge Lorenzo dopo l'ufficializzazione del suo passaggio alla Honda dal 2019. Lo spagnolo ha lavorato soprattutto sulla messa a punto della sua Honda RC212V in configurazione da gara, ma nonostante tutto si è messo dietro di una manciata di millesimi la Yamaha di Jorge Lorenzo.

Di Maio incontra i rider: "Generazione abbandonata senza tutele"
Se servirà, lavoreremo notte e giorno per migliorare la qualità della vita di chi lavora e di chi dà lavoro . Questo è il primo atto di un ministero del Lavoro che deve tutelare le fasce più deboli".

Danilo Petrucci sarà un nuovo pilota della Ducati nel 2019. "Mi piacerebbe diventare uno di quei piloti che saranno ricordati per sempre e di riuscire ad incarnare la passione e la filosofia di questa grande marca come hanno fatto, Bayliss, Stoner e Capirossi", ha affermato Petrucci. L'ultima casella da riempire, dunque, è quella di Dani Pedrosa che dopo aver salutato la Honda potrebbe accasarsi al Team VDS, insieme a Franco Morbidelli, ma incombe l'ombra di Alex Marquez. E poi ringrazio il management della Ducati, Claudio Domenicali, Gigi Dall'Igna e Paolo Ciabatti che mi hanno dato fiducia e stima per questa nuova avventura. Non dimentichiamoci che siamo solo a un terzo di stagione e il campionato è totalmente aperto. Prima di tutto vorrei ringraziare Paolo Campinoti e Francesco Guidotti, che mi hanno dato la possibilità quattro anni fa di correre su una Ducati per il Pramac Racing Team. Onesto, grande lavoratore e velocissimo, Danilo interpreta al meglio lo spirito del Ducatista. Senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile. E a proposito di risultati, Danilo ha le idee chiare anche per il prosieguo della stagione: "Adesso il mio unico obiettivo è cercare di finire la stagione fra i primi cinque e poi cominciare la nuova avventura con il Ducati Team". "Ma voglio dare il miglior ben venuto a Danilo che vestirà i nostri colori; sono sicuro che potrà continuare la sua crescita".

Share