Dramma a Barcellona nel CEV: il 14enne Andreas Perez è gravissimo

Share

Il ragazzzo è stato quindi trasferito al Hospital Sant Pau de Barcelona in elicottero.

Andreas Perez è stato trovato incosciente dai soccorritori che hanno agito in maniera tempestiva, utilizzando anche l'elisoccorso.

La tragica gara domenicale di FIM CEV Repsol Moto3 è stata segnata da ben due cadute in corsa, la prima delle quali si è conclusa con l'uscita in barella di Charlie Nesbitt. La notizia del decesso è stata comunicata online dai siti spagnoli di sport e confermata dal team di Andreas, il Real Avintia Racing.

Untore, l'appello della polizia alle vittime inconsapevoli: se lo riconoscete, contattateci
Ancona , positivo Hiv aveva rapporti non protetti: arrestato " untore ". L'arresto è stato eseguito dagli agenti della squadra mobile .

Andreas Perez, quattordicenne pilota della Reale Avintia Academy coinvolto domenica 10 giugno in un gravissimo incidente nel corso di Gara 2 el CEV Moto3 (il "mondialino" che forma i giovani piloti prima di arrivare al Motomondiale dei grandi), non ce l'ha fatta: è morto. Trasportato con la massima urgenza all'Ospedale Sant Pau di Barcellona, il corridore è stato dichiarato quasi subito cerebralmente morto ma è stato tenuto in vita artificialmente grazie ai macchinari ospedalieri.

Una volta arrivato in Ospedale sono state riscontrate lesioni cerebrali molto gravi, tanto da dichiararne la morte cerebrale poco dopo.

Fin da subito è stato chiaro che le sue condizioni fossero piuttosto gravi, perché il giovane spagnolo è rimasto a terra privo di conoscenza. Era tra le grandi promesse del motociclismo spagnolo. Il suo team ha poi aggiunto: "Abbiamo perso un grande pilota, ma soprattutto una grande persona e ci mancherà moltissimo". "Il team e tutti i suoi sponsor vogliono trasmettere tutto il sostegno del mondo e molto incoraggiamento alla famiglia di Andreas in questi tempi difficili".

Share