Elon Musk spese quasi tutti i suoi soldi per una McLaren F1

Share

Alla Tesla, la fabbrica di automobili di Elon Musk, non si respira un'aria serena. Secondo il CEO e fondatore del Società californiana, Elon Musk, i problemi sembrerebbero causa di un sabotaggio interno.

I punti su cui Tesla è stata più criticata negli ultimi mesi sono stati la messa in produzione della Model 3, che non è riuscita tenere il passo degli ordini, e gli incidenti, in alcuni casi mortali.

Chiaro l'intento di Elon Musk e del gruppo Tesla, che puntano al mercato delle compatte per fare concorrenza alla BMW e alla stessa Volkswagen: la prima ha già lanciato con successo la sua i3, la seconda a breve si posizionerà nello stesso segmento con la ID. Alla luce di quanto accaduto, evidenzia Musk, è stato un bene non aver attribuito la promozione a questa persona.

Il Messico divide Trump e Melania: la first lady attacca il marito
In una rubrica per il Washington Post, anche la moglie dell'ex presidente repubblicano George W. Bush, Laura, ha affermato che la politica è "crudele" e "immorale".

I sospetti sono nati a seguito dei vari incendi che riguardano le auto Tesla, l'ultimo dei quali è avvenuto pochi giorni fa a Los Angeles, dove la Model S di Michael Morris (noto produttore TV e regista britannico), si è improvvisamente incendiata mentre stava circolando. Stando all'imprenditore, la talpa avrebbe modificato i codici di alcuni prodotti creando scompiglio ma soprattutto avrebbe diffuso dati sensibili dell'azienda senza autorizzazione.

Nella mattinata, Musk ha inviato un'altra mail all'intera azienda, per avvertirli di "uno strano incidente", ovvero "un piccolo incidente" su una linea di produzione.

Nella denuncia Tesla ammette di non sapere ancora esattamente la portata dell'attività illecita condotta da Tripp: "finora ha ammesso di aver scritto un software per hackerare il sistema di produzione di Tesla e per trasferire diversi gigabyte di data della società", si legge nella documentazione depositata. Il tutto pare essere ora al centro di un'indagine esterna (e anche interna), per verificare se l'uomo in questione abbia agito o meno da solo o se per conto di una qualche organizzazione. Tesla mira a produrre 5.000 auto a settimana entro la fine di giugno, rispetto al suo attuale tasso di 3.500 a settimana.

Share