Fabrizio Corona confessa "A letto ho bisogno di un aiutino"

Share

Fabrizio Corona si presenta al processo d'appello in cui e' imputato per il 'tesoretto' nascosto nel controsoffitto di una sua collaboratrice mano nella mano con Silvia Provvedi, la giovane cantante del duo 'Le Donatella' a cui era legato durante il suo ultimo periodo in carcere.

A fare notizia però è stato il gossip.

Fabrizio Corona ha rilasciato una lunga intervista a Federica Panicucci per il programma 'Mattino 5'.

La richiesta avanzata dal pg non è andata giù a Corona che, fuori dall'aula, ha espresso sarcasticamente: "Ringrazio il pg perché non ha capito nulla". "Abbiamo preso una casa, adesso faccio il serio" assicura Corona. Fabrizio Corona in tribunale a Milano per la prima udienza del processo di appello per i fondi nascosti (1,7 milioni di euro derivanti da eventi e promozioni sui cui, la sua società - la Atena s.r.l. - non avrebbe pagato l'Iva) che hanno portato al suo arresto nell'agosto 2016 e per cui è stato condannato in primo grado a un anno per un illecito fiscale.

Parlando degli anni in carcere, ha raccontato: "É stata per me un'esperienza di vita che mi ha formato e mi è servita".

Per Ricciardo penalità in griglia a Montreal: lo anticipa Newey - FORMULA 1
Se laRed Bull in qualifica fatica a tenere il passo di Mercedes e Ferrari , è a causa della power unit Renault . "Aspettiamo le notizie da Renault , ma non ci sono dubbi sul fatto che la MGU-K sarà sostituita".

Proprio mentre il premier Giuseppe Conte chiedeva la fiducia al Senato, Corona stroncava il nascente esecutivo: "Io non mi sento rappresentato da Di Maio e da Salvini - ha detto l'ex fotografo dei vip - Se entrassi in politica prenderei più di Di Maio e Salvini messi assieme". Solo un modo per comunicare al mondo che sono tornati insieme o per fare business? "Con Belen è finita perché avevo davanti 13 anni di galera ... sono una vita".

"È un appello vergognoso, ora posso parlare alla stampa ed è un punto a favore in più per me, è un appello assurdo quello firmato dalla Procura, pieno di bugie che sono anche querelabili".

"Vorrei approfittare della mia presenza in questa trasmissione per chiedere scusa al Procuratore Generale per le parole e i toni usati nei suoi confronti".

Infine sul rapporto con le donne ha ammesso: "Ero un malato cronico, da cura.ora sono monogamo". Sono convinto che nel momento in cui sei in esecuzione di pena devi portare rispetto alle istituzioni. "Adesso per fare l'amore ho bisogno delle sostanze, mischio tutta una serie di sostanze".

Share