Fatturazione elettronica B2B, anche i benzinai cominceranno dall'1 gennaio 2019

Share

Il ministro dello Sviluppo e del Lavoro Luigi Di Maio al termine dell'incontro con le sigle ha detto: "Lo strumento della fattura elettronica è uno strumento valido, che dovrà partire quando le categorie saranno pronte". Per noi il 1° gennaio 2019 è una data ragionevole per far partire la fatturazione elettronica. "Non erano delle tempistiche fattibili" ha poi ammesso il capo pentastellato; ha poi sottolineato come "questa categoria si è trovata ad essere prescelta per sperimentare, in anticipo su tutte le altre, l'entrata in vigore dell'obbligo di fatturazione elettronica". La nuova norma è già sul tavolo del ministro dell'economia Giovanni Tria e verrà inserita nel decreto dignità, che andrà al consiglio dei ministri in settimana.

I benzinai sono una delle categorie cavia della fatturazione elettronica, ha aggiunto Di Maio. La volontà di questo Governo è effettuare il passaggio, ma ascoltando anche i gestori degli impianti di servizio. "La data del primo luglio, così come denunciato dai benzinai, non è realistica" spiega Di Maio secondo cui "è stata lanciata una novità senza dare il tempo e gli strumenti per attrezzarsi". Inoltre, per mettere i gestori in condizione di affrontare l'arrivo della fatturazione elettronica dal primo gennaio 2019, verranno avviati nei prossimi 6 mesi dei tavoli permanenti presso il Mise.

RISULTATI BALLOTTAGGI 2018/ C'era una volta la sinistra (e il Pd)
I ballottaggi delle elezioni amministrative per il centrosinistra sono state il prosieguo di quelle politiche del 4 marzo scorso. Il M5S vince anche a Pomezia dove i voti dell'ex M5S Fabio Fucci sono andati ad Adriano Zuccalà che ha vinto con il 68%.

Questa proroga ovviamente avrà un costo per le casse dello Stato.

Secondo quanto riporta il Sole 24 Ore però il "doppio binario" avrebbe un costo molto contenuto, intorno ai 5 milioni di mancati introiti, che "potrebbero essere coperti attraverso una riduzione dello stanziamento dei Fondi di riserva del ministero dell'Economia".

Share