G7, Trump: "Russia rientri nel G8". L'Italia è d'accordo

Share

Lo riferisce lui stesso a margine del G7 in Canada, aggiungendo che "c'è stato l'invito alla Casa bianca appena sarà possibile". Il premier italiano sottoscrive in un tweet. Il ministro dell'Interno, inoltre, appare favorevole a introdurre i dazi anche per i prodotti che entrano in Italia. Trump, che lascerà il vertice in anticipo per preparare il faccia a faccia con Kim, chiede che la Russia torni al vertice dei Grandi. "I Paesi europei avranno la stessa linea", assicura il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk, che attacca: "Trump sfida l'ordine mondiale". Su questo tema Macron, il cancelliere tedesco Angela Merkel e il premier britannico Theresa May hanno ribadito nei giorni scorsi la volontà di proseguire i rapporti con Teheran e di rispettare l'accordo. "Sono d'accordo con Trump: la Russia dovrebbe rientrare nel G8". Così, su Twitter, il presidente francese Emmanuel Macron, dopo il suo primo incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al G7 in Canada. Sarah Huckabee Sanders, la segretaria stampa della Casa Bianca, ha annunciato che Trump lascerà il Canada alle 10:30 di sabato, molto prima delle sessioni programmate sul cambiamento climatico, sulle energie pulite e sugli oceani. "Nel confronto con altri partner valuteremo ma c'è apertura al dialogo che non significa stravolgere un percorso iniziato con i trattati di Minsk". "Saremo portatori di una posizione moderata - spiega Conte -, cercheremo di capire le ragioni che portano ad assumere certe posizioni e ci comporteremo di conseguenza".

Washington, 8 giu. (AdnKronos/Washington Post) - La Russia dovrebbe essere riammessa nel G8. L'uscita della Russia dal gruppo del G8, in cui era entrata negli anni '90 - risale a quattro anni fa in seguito alla annessione della Crimea da parte di Mosca, considerata dagli alleati europei un'aggressione nei confronti dell'Ucraina. Un riferimento, questo, anche ai dazi che dal 1° giugno Washington ha esteso alle importazioni di acciaio e alluminio provenienti da Canada, Messico e Paesi europei. "Diamo più importanza ad altri formati", ha dichiarato Peskov. Parteciperà a una sessione mattutina sul tema "l'emancipazione delle donne", ma se ne andrà prima che venga rilasciata una dichiarazione congiunta da parte degli altri leader.

Amazon: superato limite contratti interinali, 1.300 possibili stabilizzazioni
Tra luglio e dicembre 2017 il colosso ha infatti utilizzato ben 1.308 lavoratori della prima categoria, a fronte di un limite mensile di 444 contratti attivabili .

La guerra commerciale. Gli Stati Uniti hanno un enorme deficit commerciale con i Paesi del G7, ha poi sottolineato Trump parlando con i giornalisti prima della sua partenza per il vertice. "Siamo attenti che le sanzioni non impattino sulla società russa". Trump, prima di partire per il Canada, ha anche spiegato che il suo obiettivo al G7 è quello di "raddrizzare gli scorretti accordi commerciali con i paesi" che partecipano al vertice. "Se non succede, ne usciamo ancora meglio!", ha scritto il presidente Usa su Twitter.

Share