Grecia, accordo a Eurogruppo nella notte per alleggerimento debito

Share

I ministri dell'Eurozona hanno annunciato la fine della crisi di Atene concordando una riduzione del debito, arrivato al 180% del Pil, e un'ultima tranche di aiuti da 15 miliardi di euro. Il ministro delle Finanze, Euclid Tsakalotos, si è detto "felice" e ha assicurato i suoi elettori: "Questo governo non dimentica e non dimenticherà ciò che il popolo greco ha dovuto attraversare durante questi otto anni".

Per Pierre Moscovici, Commissario Ue, "la crisi greca si è conclusa questa notte". "Dobbiamo assicurarci che molto presto il popolo greco vedrà concretamente i risultati".

La Grecia riprende in mano la sua gestione economica: per quanto sia considerata una "libertà vigilata" da molti analisti l'Europa rende nuovamente libero lo stato dopo ben 8 anni di commissariamento.

Una vita spericolata, un film di Marco Ponti
Rossi ( Lorenzo Richelmy ) ha meno di trent'anni e un'officina che va a rotoli. Una Vita Spericolata è una commedia che contempla anche una componente action.

Secondo l'Eurogruppo il via libera all'ultima tranche di aiuti consentirà comunque al paese di avere liquidità per circa 22 mesi, senza bisogno di andare sul mercato a recuperare risorse.

Come già accennato, la promozione della Grecia è stata decisa al termine di lunghissimi negoziati, che si sono prolungati soprattutto in virtù delle resistenze opposte dalla Germania che, ricordiamo è uno dei principali creditori di Atene. Gli sforzi hanno pagato anche in termini di conti pubblici.

Il quadro era già emerso nelle recenti visite ad Atene del presidente del Meccanismo europeo di stabilità (Esm), Klaus Regling, e del vice presidente della Commissione Valdis Dombrovskis: rinviare di qualche decennio alcune scadenze, acquistare i costosi debiti contratti con il Fondo monetario internazionale (Fmi), restituire alla Grecia una parte dei miliardi dei profitti fatti dalle banche europee con i bond greci, estendere l'attuale periodo "di grazia" (cioè senza interessi) oltre il 2020. "È fondamentale - aggiunge - che la Grecia prosegua sul sentiero delle riforme con una politica di bilancio solida". Inoltre è stato anche alleggerito il debito greco, prolungando le scandenze di tutti i titoli di Stato greci di 10 anni.

Share