Italiana uccisa a Venice Beach, da Los Angeles dodici milioni alla famiglia

Share

Per il suo omicidio è stato condannato a 42 anni Nathan Campbell: alla guida della sua auto investitì un gruppo di persone, tra cui Alice, mentre stava inseguendo un pusher perché non gli aveva fornito una partita di droga non pagata.

Quel giorno anche Alice e Christian erano lì, ma la distanza dall'ultimo paletto dissuasore a uno degli edifici - emerge dalle carte dell'inchiesta - era tale da permettere a un'auto di arrivare senza alcun problema a folle velocità sulla folla.

Inoltre la municipalità della città californiana ha istituito ulteriori 2 milioni da suddividere tra tre delle 16 persone che rimasero ferite in quel tragico evento del 2013.

La Prova del Cuoco: dopo la Clerici, lascia Anna Moroni
Anna Moroni ha annunciato che non sarà nel cast della prossima edizione de 'La prova del cuoco' . Ma se fossi andata avanti sarei certamente scoppiata .

La transazione si è finalmente conclusa dopo 4 anni e alla famiglia Gruppioni spettano 12 milioni di dollari come risarcimento. Appena due settimane prima Alice si era sposata in una chiesetta di Pianoro, ed era proprio con suo marito Christian in viaggio di nozze in California quando l'auto è piombata sulla folla.

In memoria della vittima sarà posta una targa sul lungomare di Venice Beach. "È importante che sia stata dichiarata molto chiaramente la responsabilità". Dopo l'omicidio di Alice sono state prese misure di sicurezza a protezione della famosa passeggiata. "È una cosa importante che venga ricordata anche lì, sull'ultima terra che ha toccato".

Lì, nella città degli angeli, a rappresentare la famiglia bolognese c'è sempre stato l'avvocato Greg Bentley che all'indomani dell'incidente spiegò la motivazione della causa civile: "La città e la contea - disse l'avvocato d'oltreoceano della famiglia Gruppioni - sapevano che ogni giorno più di 15 auto circolavano sul marciapiede nel periodo della disgrazia, cosa che è completamente inammissibile dal punto di vista della pubblica sicurezza".

Share