Lifeline si avvicina a Malta, Salvini: "È fuorilegge, va sequestrata"

Share

Questo mi ha obbligato a far partire immediatamente un'inchiesta per verificare la corrispondenza tra la bandiera che sventola e l'effettiva nazionalità. La nave della omonima ong tedesca è finita nel mirino del governo italiano. A ciò va aggiunto - prosegue - che ad oggi non abbiamo ancora riscontri sull'effettiva appartenenza all'Olanda della nave ONG Lifeline, come anche della Seefuchs, che pure batte bandiera dei Paesi Bassi.

Ieri c'erà stato uno scontro dell'esecutivo con la nave Lifeline: intervenuta in soccorso di 300-400 migranti al largo della Libia, chiedeva un porto sicuro dove poter attraccare affermando di aver agito nelle regole, mentre i ministri Salvini e Toninelli replicano:'Stanno agendo in acque libiche fuori da ogni regola, fuori dal diritto internazionale', e chiede un'indagine alla Guardia costiera, aggiungendo che sono stati imbarcati migranti 'senza avere i mezzi tecnici per poter garantire l'incolumità degli stessi e dell'equipaggio'.

Migranti, nuovo scontro ong-Salvini: il video del salvataggio di Lifeline
"Ora - ha proseguito il ministro - questa nave di pseudovolontari batte bandiera olandese". "Le navi ... Ong toccheranno più suolo ", su il dell'Interno Salvini , dell'imbarcazione "con olandese" nel "ha impossibile l'intervento guardia italiana dei tunisini".

Toninelli ha incassato il consenso anche dei capigruppo di Camera e Senato del Movimento, Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli: "Il diritto del mare non permette la navigazione a navi non regolari". Lo dice il ministro dell'Interno, Matteo Salvini su facebook, in riferimento all'intervento di soccorso della nave della ong Lifeline. Il pentastellato, scelto da Giuseppe Conte per il Governo M5s-Lega, ha infine analizzato la questione alta velocità a Firenze: "Stiamo parlando di un'opera vista da molti come molto impattante dal punto di vista delle bellezze storiche e naturalistiche dell'area - riporta Il Fatto Quotidiano - Un'opera che consentirebbe un risparmio di tempo sulla tratta Roma-Milano di appena cinque minuti, secondo calcoli diffusi ampiamente". La guardia costiera libica in queste ore non è riuscita ad interagire con le due navi. Ci sono altri che devono intervenire, la Tunisia, Malta, Francia, Spagna. "Di essere preso in giro sono stufo".

Salvini si è detto "ottimista" rispetto alla possiblità di una modifica sostanziale, e vantaggiosa per l'Italia, dell'accordo di Dublino in sede Ue sui migranti. E in effetti qualche parola rassicurante arriva dal commissario agli Affari Interni Ue Dimitris Avramopoulos, che chiarisce che nel quadro dell'attuale regolamento di Dublino gli Stati possono concludere accordi amministrativi per accelerare il trasferimento dei richiedenti asilo al Paese responsabile. Insomma, il messaggio rivolto a Roma sembra piuttosto chiaro: non c'è nulla di deciso, ancora.

Share