MotoGp Italia, emozione Rossi: "La pole è una sorpresa"

Share

"Dipenderà molto dal passo e dal potenziale, nell'ultimo periodo non si vedono molte gare strategiche, forse a volte Marquez lo ha fatto, ma io non faccio gare strategiche da 5 6 anni credo, domani vedremo, ci sono tanti fattori diversi, siamo veloci nel t3 che si addice alla nostra moto, ma nel t4 punta molto il motore e noi perdiamo un pochino, sarò molto importante la scia e la frenata, sarà importante la strategia". "E' stato bello, anche perché era da tanto che non facevo la pole e farlo qui è super". Immediatamente è stata esposta la bandiera rossa per sospendere le prove e permettere ai soccorritori di intervenire per verificare le condizioni del pilota pugliese e trasportarlo al centro medico. Ma questa pista, si sa, lo trasforma, e l'entusiasmo del popolo giallo è un extra-boost che lo fa volare ancora come ai vecchi tempi.

Così il medico Charte sulle pagine on line della Gazzetta dello Sport: "Pirro ha un trauma cranico, facciale, toracico-addominale e del rachide lombo-dorsale, muove regolarmente tutti gli arti e ha una situazione neurologica normale".

Il pilota Ducati Michele Pirro è caduto violentemente nel corso della seconda sessione di prove libere del Gran premio d'Italia sul circuito del Mugello.

De Laurentiis archivia Sarri: "Le sue parole hanno danneggiato il Napoli"
Faccio presente che quest'anno perdo 15 milioni e che raramente nei precedenti 13-14 bilanci abbiamo registrato un segno negativo. " Per Verdi è fatta , Giuntoli ha concluso tutto con Branchini (uno degli agenti del giocatore) ieri sera".

Ha dichiarato Jorge Lorenzo, vicinissimo all'addio al team Ducati a fine stagione, dopo il secondo posto conquistato. L'abruzzese sigla il tempo di 1'47 " 080 precedendo Marc Marquez (Honda Hrc) di 0 " 259 e Andrea Dovizioso, 3° a 0 " 318.

"Andrea è molto competitivo, come anche Valentino, Jorge e Vinales". Cosa devo sistemare nel warm up?

"Questa mattina abbiamo sbagliato la direzione, volevamo una moto più aggressiva ma abbiamo perso velocità. Il vero problema è che se usiamo la gomma con la quale siamo sicuri di arrivare fino alla fine andiamo più piano, quindi dovremo valutare se varrà la pena fare una scelta rischiosa o meno".

Share